Rossoblu nel bene e nel male

Contro il Fano arriva un 1-1 che sta stretto all’Imolese

30.09.2018 23:46 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 42 volte
Fonte: Imolese
De Marchi
De Marchi

Serie C, girone B - 4ª giornata
Fano - Imolese 1-1

Fano: Sarr; Vitturini (dal 76’ Diallo), Sosa, Konate (dal 54’ Celli), Magli; Tascone (dal 54’ Ndiaye), Lulli (dal 76’ Morselli), Acquadro; Lazzari (c); Ferrante, Cernaz (dal 70’ Fioretti). All. Epifani (a disp. Voltolini, Diallo, Maloku, Filippini, Mancini, Scimia, Setola, Selasi)
Imolese: Zommers; Garattoni, Boccardi, Carini, Fiore; Bensaja (dal 86’ Mosti), Carraro, Hraiech (dal 46’ Gargiulo); Belcastro (dal 68’ Valentini) (c); Lanini (dal 46’ De Marchi), Rossetti (dal 54’ Giovinco). All. Dionisi (a disp. De Gori, Sciacca, Checchi, Tissone, Giannini, Zucchetti, Rinaldi).
Marcatori: 58’ De Marchi, 81’ aut. Boccardi
Arbitro: Repace di Perugia

Continua la striscia positiva dell’Imolese nella nuova avventura di Serie C. I rossoblu sfiorano l’ennesima impresa in trasferta, dopo il successo a Gorgonzola: a Fano a togliere la gioia della vittoria è un’autorete di Boccardi a 10’ dalla fine.
La formazione di mister Dionisi avrebbe sicuramente meritato qualcosa in più, ma alcuni errori si son rivelati determinanti, come il rigore fallito da Belcastro e l’autogol dell’1-1.
Dopo appena 3 minuti la prima occasione: Belcastro si libera sulla trequarti e fa partire un gran destro, sul quale Sarr risponde in due tempi. Al 14’ ci prova il Fano, con lo stacco aereo di Konate su calcio d’angolo: la palla termina alta sopra la traversa di Zommers. Al 18’ l’episodio che può sbloccare il match: sventagliata di Belcastro per Bensaja, che viene anticipato da Vitturini con una mano. E’ rigore, ma Belcastro si fa ipnotizzare da Sarr. Passano due minuti e l’Imolese ha un’altra clamorosa chance per passare in vantaggio: punizione di Carraro, stacco imperioso di Carini e palo pieno alla destra di Sarr. Ancora Carini protagonista, stavolta nell’altra area: la sua svirgolata rischia di portare in vantaggio il Fano, ma Zommers è attento. L’Imolese mantiene il pallino del gioco e al 35’ è ancora pericolosa con lo stacco di Bensaja su corner di Fiore, ma palla finisce a lato. Al 41’ si fa vedere il Fano: cross di Magli dalla sinistra e stacco di Ferrante in mezzo all’area, ma la sua incornata è facile preda di Zommers. Nei minuti di recupero arriva l’occasione migliore per i padroni di casa: punizione di Lazzari dal limite e palo esterno. Dionisi riparte con De Marchi e Gargiulo per Lanini e Hraiech, poi arriva il turno di Giovinco per Rossetti. Al 13’ l’episodio che sblocca la gara: De Marchi viene imbeccato da Belcastro e mette il turbo, entra in area e brucia Sarr. Il Fano non ci sta e cerca subito il pareggio, ma Sosa schiaccia troppo il colpo di testa che termina alto. L’Imolese ci prova con Gargiulo, ma il sinistro è troppo centrale. Al 68’ esce il capitano di giornata, Belcastro, per quello solito, Valentini, con Bensaja che si mette vertice del rombo di centrocampo. Il Fano prova a reagire, senza creare troppi pericoli dalle parti di Zommers, ma al minuto 81, da un pallone gestito male dai rossoblu, arriva il pari su una sfortunata deviazione di Boccardi nella propria porta. E’ l’ultimo episodio della partita: l’Imolese esce dallo stadio «Mancini» di Fano con un pareggio che le sta decisamente stretto.

 

Alessio Dionisi, allenatore:
«Il risultato ci lascia l’amaro in bocca. Dobbiamo pensare in positivo e guardare alla prestazione, anche se il punteggio ci va parecchio stretto. Abbiamo messo in difficoltà il Fano, facendo un’ottima gara su un campo difficile, ma alla fine non siamo riusciti a portare a casa l’intera posta. Non dobbiamo fermarci: quello che stiamo facendo è positivo, ma dobbiamo calarci ancora di più in categoria e renderci conto che in serie C si paga ogni minimo errore. Ora testa al Pordenone: sappiamo che sarà molto dura, dobbiamo concedere ancora meno rispetto ad oggi».