Sconfitta che non fa male

Con la salvezza già in cassaforte, l'IC Futsal cade a Reggio Emilia
26.04.2018 19:03 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 28 volte
Fonte: IC Futsal
Sconfitta che non fa male

KAOS REGGIO EMILIA-IC FUTSAL  7-3 (3-0 p.t.)

Kaos Reggio Emilia: Molitierno, Vinicius, Dian Luka, Felipe Mello, Fits, Isidoro, Fusari, Dudu Costa, Kaka, Zanotto Micheletto, Pulvirenti, Timm. All. Juanlu

IC Futsal: Juninho, Ferrugem, Salado, Castagna, Rodriguez, Marcio Borges, Vignoli, Silveira, Lari, Magliocca, Battaglia. All. Pedrini

Marcatori: 2'56" p.t. Vinicius (K), 12'26" Kakà (K), 18'39" Fusari (K), 00'28" s.t. Fits (K), 1'44" Fits (K), 6'25" Lari (I), 6'58" Vignoli (I), 8'55" Dian Luka (K), 11'22" Vinicius (K), 14'15" Misael (I)

Arbitri: Alessandro Malfer (Rovereto) Giulio Colombin (Bassano del Grappa) Francesco Scarpelli (Padova) Crono: Gaudenzio Raffaelli (Treviso)

 

Con la vittoria di sabato scorso al PalaCavina contro Latina, l’IC Futsal aveva ottenuto l’aritmetica salvezza in serie A1. Dunque, l’ultimo turno di campionato a Reggio Emilia contro il Kaos è assolutamente ininfluente.

Il risultato finale sorride agli emiliani che con il 7-3 finale proseguono la corsa alla scalata scudetto.

Finito il torneo, tirando le somme, l’IC Futsal chiude al quart’ultimo posto a pari merito con Eboli e Cisternino a 24 punti, spedendo Lazio e Milano a giocarsi la salvezza nel playout a scontro diretto. Pescara già retrocessa per le note vicissitudini legate al ritiro dal campionato di qualche settimana fa.

La cronaca del match vede un Kaos subito lesto a segnare il 3-0, nella prima frazione, con Vinicius, Kakà e Fusari.

Nella ripresa sul tabellone arriva addirittura il 5-0 che pare chiudere la contesa, con la doppietta di Fits.

Ma Lari e Vignoli accorciano le distanze, ridando forma ad un’IC Futsal troppo spento per essere vero. I reggiani, però, hanno necessità di ottenere punti in vista dei playoff e tornano avanti con le reti di Dian Luka e Vinicius (7-2), prima della rete del definitivo 7-3 realizzato da Misael.