Sconfitta sul colle

A Castelbellino la Csi Clai Imola perde 1-3 facendosi rimontare. Domenica Pesaro.
23.02.2020 08:26 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Sconfitta sul colle

TERMOFORGIA CASTELBELLINO-CSI CLAI IMOLA 3-1

(Parziali: 23-25 / 25-14 / 25-18 / 25-17)

Castelbellino: Montani 10, Cardoni 9, Canuti ne, Zannini (lib), Ciccolini 2, Leonardi ne, Cardinali (lib), Coppi 20, Fattorini 4, Verdacchi 21, Giordano 1. All. Solforati

Imola: Vece 5, Devetag 2, S.Cavalli 4, Dalmonte (lib), Ferracci 4, Folli 11, Melandri, Rizzo 13, Collet, Gherardi 12, Tesanovic, Bacchilega ne, E.Cavalli (lib). All: Turrini

Arbitri: Gualtieri Davide e Mazzocchetti Davide

Zero punti per la Csi Clai Imola nell’ostica trasferta di Castelbellino, nel remake della finale della Coppa Italia di B2 della scorsa stagione.

Un 3-1 per il Termoforgia che boccia le velleità delle imolesi che, però, si erano guadagnate il primo set. Poi la rimonta, lenta ed in progressione, di Verdacchi e compagne.

La classifica continua ad impensierire le biancoazzurre, in attesa degli ultimi risultati domenicali: alle spalle Quarrata continua a mettere punti in cascina, mentre Moncaro ha l’obiettivo di accorciare a -2 su Imola nella trasferta di Cesena.

Domenica prossima impegno casalingo altrettanto difficile contro Pesaro, al secondo posto insieme a Castelbellino.

La cronaca

Imola in campo con S.Cavalli, Devetag, Rizzo, Ferracci, Folli, Gherardi e Dalmonte (lib).

Il rigore di Rizzo è il primo squillo della gara imolese (2-1), quindi Devetag gioca col muro per il 4-3. Folli trova il tocco giusto per fermare il primo break locale (6-7), ma la mano pesante di Verdacchi rimette 2 lunghezze tra le formazioni (7-9 che si allarga sul 13-10), prima del colpo di Gherardi. In campo si notano diversi spunti interessanti e l’equilibrio la fa da padrone. L’errore in attacco di Montani impatta a quota 17, con Rizzo che schiaccia a terra la fast dopo una difesa da brividi di Dalmonte (18-17), con immediato timeout voluto da coach Solforati. Qualche scambio dopo coach Turrini manda in campo Vece per Folli e Melandri per Rizzo al servizio. Montani impatta 19-19, quindi le locali mandano in campo Ciccolini per capitan Verdacchi al servizio: l’ace vale il 19-20, con tanto di timeout di Turrini. Imola impatta sull’errore offensivo di Montani e sorpassa con l’astuto ace di capitan Sofia Cavalli (21-20). Vantaggio mantenuto dalla banda da Gherardi (22-21). Rientra Folli per Vece. Coppi e Gherardi segnano e portano il punteggio sul 23-22, mentre il muro di Rizzo e Folli su Coppi manda al setpoint col doppio vantaggio la Csi Clai Imola (24-22). Castelbellino ferma il tempo per il timeout. Ferracci forza il servizio per tentare l’ace ma la palla termina fuori. Rientra Verdacchi, ma non serve alle locali, perché Cavalli serve un cioccolatino solo da scartare a Folli che, dalla banda, schiaccia a terra il punto del 25-23 e del vantaggio 1-0 nel computo dei set.

Inizio equilibrato anche nel 2° set (2-2), con Verdacchi che trova la pipe, con Coppi che la imita dalla banda (3-6). Gherardi ci mette una toppa da zona 2 (6-8). Ma l’inerzia si sposta lentamente nelle mani delle biancoblu locali, con Verdacchi che dalla banda firma la prima vera fuga della serata sull’11-6, obbligando coach Turrini a chiamare il timeout. Il pallonetto vincente di Folli è attenuato dall’errore immediato in battuta della stessa schiacciatrice (7-12). Rizzo non centra la riga con la fast e Castelbellino doppia Imola (7-14) in un frangente dove gli errori delle ospiti sono maggiori rispetto ai punti delle locali. Monati segna ancora, prima che la veloce di Rizzo interrompesse la veemenza delle marchigiane (8-15). Turrini si gioca le carte Tesanovic, Collet e Vece, ma la piega del set è praticamente compromessa, con Castelbellino che veleggia sul 9-18, poi 12-20. Folli firma l’ultimo punto imolese sul 14-21. Da lì, le locali infilano un 0-4 che chiude il set.

Il monster bloch di Ferracci su Verdacchi apre il terzo parziale (2-0), quindi anche Folli mette bene le mani sulla fast di Montani (4-5), con le locali che riescono a gestire sempre un paio di punti di vantaggio, fino al muro solitario di Coppi sulla fast di Rizzo (6-9) con timeout di coach Turrini. Vece dalla banda in parallela e Rizzo al servizio accorciano sul 9-10. Il 10-12 è frutto di una difesa strepitosa in tuffo di Vece e del conseguente recupero fuori campo di Folli, prima del muro di Rizzo. Ma la mano forte di Verdacchi è in agguato ed il suo diagonale profondo vale il 10-15. E’ semplicemente una magia quella che crea Giordano in regia per servire la pipe di Verdacchi (10-16). Al netto del timeout imolese, le locali prendono il largo e per le ospiti comincia a farsi buio l’orizzonte sul 10-18, con l’ace di Fattorini. Sull’11-19 entra Collet per Gherardi. Coppi firma il 13-21, quindi 14-23, prima della fast di Rizzo. Sul 16-24, arriva il primo setpoint per le locali, ma Imola reagisce con Rizzo e Vece (18-24), prima del lungolinea stretto di Fattorini da opposta. E’ il 18-25 che manda all’ennesimo cambio campo sul 2-1 per il Termoforgia Castelbellino.

Partono ancora meglio le marchigiane dai blocchi (2-6), prima che Devetag sia costretta ad uscire dopo essere ricaduta male da un attacco alla banda. Dopo qualche istante di forte preoccupazione, la schiacciatrice imolese lascia il campo, tra gli applausi di tutto il pubblico, per far spazio a Gherardi. Rizzo, Cavalli e Gherardi (ace) accorciano sul 5-7 in un amen. Una potente pipe di Gherardi ed un triplo muro (Cavalli, Melandri e Vece) sulla pipe di Verdacchi fanno esultare a lungo le imolesi con il pareggio 8-8. Le locali sono trascinate dall’ottima Verdacchi che prosegue a martellare da ogni posizione del campo (14-11), coadiuvata da Montani e Coppi (12-16). Imola prova a reagire ma non è incisiva in attacco, mentre le locali trovano vari spazi importanti nella retroguardia avversaria (13-19). Rizzo prima spara fuori, poi con un buon pallonetto infila il -5, ma Coppi dalla banda realizza il 14-20. Nell’attacco successivo di Vece appare evidente un tocco a muro, ma la coppia arbitrale non la conferma, assegnando il punto alle locali (14-21). Castelbellino ormai è lanciata verso la vittoria con Verdacchi che alimenta il proprio bottino personale (15-24). Vece segna da opposta, Verdacchi spara fuori, ma la veloce potente di Cardoni chiude definitivamente i conti sul 17-25.

Vince Castelbellino 3-1.

16° giornata

Termoforgia Castelbellino-Csi Clai Imola 3-1

Megabox Battistelli-Lucky Wind 3-0

3M Pallavolo Perugia-Casal de Pazzi 0-3

Timenet Empoli-Bionatura Nottolini (23.02)

Angelini Cesena-Moncaro Moie (23.02)

Fgl Castelfranco-Bluvolley Quarrata 3-2

Riposa: Città di Castello

Classifica:

Casal de Pazzi 33, Termoforgia Castelbellino e Megabox Battistelli 30, Fgl Castelfranco 26, Lucky Wind Trevi 24, 3M Pallavolo Perugia 22, Timenet Empoli 21, Angelini Cesena 20, Bionatura Nottolini e Csi Clai Imola 19, BluVolley Quarrata e Moncaro Moie 14, Città di Castello 10.