Scozzoli 6° al mondo

Finale con record italiano nei 50 mt rana per il portabandiera dell'Imolanuoto
 di Carlo Dall'Aglio articolo letto 190 volte

Finale e 6° posto con nuovo record italiano in vasca lunga con 26”91 per Fabio Scozzoli nei 50 metri rana ai Campionati Mondiali di Budapest. Da pochi istanti si è conclusa la finale più veloce dello stile rana che ha visto protagonista assoluto l’inglese Adam Peaty (per lui, anche record mondiale in semifinale 50 mt rana e medaglia d’oro nei 100 mt rana).

Fabio Scozzoli conquista il 6° posto assoluto a livello mondiale e dimostra di essere tornato nell’olimpo dei campioni di questo sport. Sempre a Budapest, Scozzoli conquistò la sua prima medaglia d’oro nel 2010 ai Campionati Europei. Questo pomeriggio il romagnolo ha abbassato ulteriormente il record italiano, dopo aver raggiunto lo stesso obiettivo nella semifinale con 26”96.

Il 29enne romagnolo, portabandiera dell’Imolanuoto, ritrova il sorriso dopo il filo di amarezza per essere stato escluso dalle semifinali dai 100 metri rana e perché, qualche anno fa, quel tempo gli avrebbe permesso di arrivare anche in finale.

 

Le sue prime parole rilasciate a bordo vasca:

“Sono molto contento. Ho sempre affrontato tutto con il massimo impegno e oggi è andata bene.

Siamo contenti perché facciamo quello che ci piace, come ha dimostrato anche Federica Pellegrini (neocampionessa dei 200 metri stile libero, ndr). Dalle cadute si rinasce e si riparte e non bisogna mai guardare indietro (per il nuotatore nostrano, la rottura del crociato nel 2013, ndr).

Sono andato avanti anche quando andava tutto male: quando le cose vanno bene è tutto fantastico e non voglio certo fermarmi.

Il bello ce lo godiamo tutti i giorni a fare ciò che più ci piace e quando andiamo in gara è davvero la ciliegina sulla torta”.