Solite soddisfazioni al PalaMaggiò

Andrea Costa vince a Caserta e si prende il terzo successo di fila. Morse e Masciadri sugli scudi
11.11.2019 00:26 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Emanuele Di Paolantonio
Emanuele Di Paolantonio

Caserta-Naturelle 84-94
(23-24, 43-47, 57-69)
Caserta: Hassan 15, Carlson 21, Allen 18, Giuri 8, Bianchi 10, Paci 10, Turel 2, Sousa ne, Valentini, Vigliotti ne, Gervasio ne, Mastroianni ne. All. Gentile
Imola: Baldasso 16, Masciadri 17, Fultz 13, Morse 26, Bowers 17, Calvi ne, Ingrosso 5, Ivanaj, Valentini, Taflaj. All. Di Paolantonio.

Colpaccio esterno allo storico PalaMaggiò per l’Andrea Costa Imola. I biancorossi vincono 94-84, sfruttando la poca lena dei locali ed incassando un successo (il terzo di fila) che rilancia la propria classifica.
Morse e Masciadri sugli scudi per la squadra di Di Paolantonio che trova il terzo sorriso filato.

Imola subito avanti 11-5, quindi 17-7 in un quarto a forti tinte biancorosse. Baldasso sposta gli equilibri, mentre per i locali Giuri e Hassan cercano di scuotere Caserta per il 24-23 Imola alla fine del primo quarto.
A inizio secondo periodo di gioco Hassan sigla il sorpasso casertano ma la partita continua a scorrere sui binari dell’equilibrio con continui sorpassi e controsorpassi e anche numerosi errori. In questa fase la Juve si affida alle penetrazioni di Allen che sembrano rappresentare l’unica arma per impensierire la difesa imolese che comunque non appare impermeabile. La tripla a fil di sirena di Masciadri permette a Le Naturelle di chiudere il primo tempo in vantaggio di quattro lunghezze sul 47-43.
Imola entra in campo dopo l’intervallo con un 4-0 di parziale a cui i bianconeri rispondono con un controparziale di 6-0. L’equilibrio viene nuovamente interrotto da una folata degli ospiti che, complice anche un fallo antisportivo sanzionato a Carlson su Fultz, trovano il +10 sul 59-49. Dopo il timeout di Nando Gentile, la Juve sembra essere particolarmente in bambola con Giuri a tenere per sé troppi possessi. Imola gradualmente incrementa il suo vantaggio fino ad arrivare alle dodici lunghezze con il quale si arriva alla fine del terzo quarto. All’ultimo mini intervallo Le Naturelle Imola conduce per 69-57.
In avvio di quarto periodo Caserta prova a dare una scossa alla partita ma offre solo una reazione scomposta e dettata dai nervi. Carlson riesce a trascinare i suoi fino al -6 (71-65) ma Imola ritorna rapidamente in doppia cifra di vantaggio. I padroni di casa non riescono a dare continuità a quelle poche azioni energiche che mettono in campo ed è troppo facile così gestire il vantaggio per Imola. Il finale di partita di partita è solo una lunga attesa della sirena finale tra i mormorii del PalaMaggiò. Alla fine vince Imola per 94-84.