Solo applausi per la Csi Clai Imola

Le imolesi cadono a Jesi 1-3 e lasciano alle marchigiane la qualificazione alle semifinali playoff
20.05.2018 18:14 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 68 volte
Solo applausi per la Csi Clai Imola

Quarti di finale - Gara 3

Pieralisi Volley Jesi - CSI CLAI IMOLA 3-1

(Parziali: 25-18, 23-25, 25-13, 25-17)

Pieralisi Volley: Diaz, Tallevi 26, Cecconi (L), Lombardi 14, Tozzo 6, Paparelli, Quintabà 2, Perelli (L2), Pirro 18, Da Col 5, Carbonari, Duro n.e., Marcelloni n.e. All: Sabbatini

Csi Clai Imola: Rapisarda n.e., Devetag 11, Bombardi, Cavalli 2, Ferracci 8, Folli n.e., Ricci Maccarini n.e., Melandri 8, Tamburini, Collet 12, Tesanovic 7, Magaraggia (L). All: Turrini

 

La miglior Clai della storia, numeri alla mano, infrange i propri sogni di promozione al termine della terza gara dei quarti di finale playoff. Jesi si dimostra più forte nell’arco delle tre gare, meritando il passaggio del turno e qualificandosi per la semifinale con San Donà.

Purtroppo per le imolesi un passo indietro rispetto alla gara2 dove la vittoria fu schiacciante ed emozionante di fronte ad un pubblico delle grandi occasioni.

Le jesine puntano molto delle loro fortune di serata sull’attacco con il 38% di realizzazione (contro il 23% delle imolesi), nonostante la ricezione non sia perfetta. La Pieralisi Pan mantiene sempre l’iniziativa (8-7 e 16-13), gestendo anche un tentativo di rimonta delle romagnole, arrivato troppo tardi (21-16).

Nel secondo set, Imola spinge al servizio e registra ben 3 gli ace, tenendo testa alle jesine nelle percentuali di attacco e restando quasi sempre in vantaggio (5-8 e 12-16).
La Pieralisi Pan pareggia sul 20-20 e poi sul 22-22, ma lo sprint finale premia la grinta di Sofia Cavalli e compagne. Il 23-25 è l’ultimo squillo vincente della stagione per le atlete di coach Manuel Turrini.

La musica cambia decisamente nel terzo set, con le percentuali offensive decisamente appannaggio delle locali: 54% a 25% e per la Pieralisi il parziale è completamente in discesa: 12-1, 21-11, fino al 25-13 che vale il 2-1 nel computo dei set (anche 4 aces e 3 muri per le locali).

La Clai punta tutte le proprie velleità sul tiebreak e parte bene nel 4° parziale (8-7 per Jesi) ma l’allungo di Tallevi (devastante) e compagne non lascia scampo alle biancoblu (17-10) che pure tentano la rimonta. Coach Sabbatini chiama timeout sul 22-17 con Imola in pieno recupero, ma la solita Pirro lancia la volata vincente, concretizzata da una super Lombardi che conclude la gara con il 73% di positività in attacco.

La stagione prosegue, dunque, per Jesi che ora sfiderà San Donà in semifinale playoff, mentre la Csi Clai Imola si ferma qua, con la consapevolezza di aver fatto registrare il record della propria storia di punti conquistati in campionato.