Sotto col Benevento

Con la vittoria sul campo della Carrarese, l'Imolese guadagna la possibilità di sfidare i campani nel 2° turno eliminatorio
29.07.2018 23:38 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 167 volte
Fonte: Imolese
Sotto col Benevento

Coppa Italia – 1° turno eliminatorio

Carrarese – Imolese 0-1

Carrarese: Sarr, Carissoni, Agyei, Murolo, Rosaia, Coralli (c) (al ’52 Maccarone), Biasci (al 70’ Piscopo), Ricci L., Foresta (al ’52 Tavano), Ricci G., Valente. All. Baldini (a disp. Rollandi, Alari, Maccarone, Tavano, Fantini, Piscopo, Addiego, Cardoselli, Miele).

Imolese: Rossi, Patrignani, Ciofi (al ’71 Tissone), Carraro, Boccardi, Carini, Bensaja (al ’61 Giannini), Valentini (c), De Marchi, Belcastro (al ’75 Tattini), Jukic. All. Dionisi (a disp. Stanzani, De Gregorio, Tissone, Checchi, Garavini, Galanti, Giannini, Rinaldi, Tattini, Sarini).

Arbitro: Curti di Milano

 

Marcatori: 69’ De Marchi

 

L’Imolese sogna in grande. Con la vittoria a domicilio sulla Carrarese (formazione di serie C), i rossoblu superano il primo turno della Tim Cup. Rete di De Marchi e coppia Tavano-Maccarone a casa dalla competizione.

Allo Stadio dei Marmi, contro la squadra dell’altro serie A Silvio Baldini, la squadra di mister Dionisi indovina un grande colpo che inaugura la stagione ufficiale dell’Imolese. Ed ora l’attesa del ripescaggio in Serie C sarà più dolce.

Domanica 5  agosto al Vigorito di Benevento, l’Imolese affronterà la squadra di mister Cristian Bucchi, appena retrocessa in Cadetteria dalla Serie A.

 

Davanti ad oltre mille tifosi, i padroni di casa hanno cercato di prendere subito in mano il match, grazie agli spunti in velocità dei due esterni offensivi Biasci e Valente e alla classe di Coralli. La prima occasione nitida arriva solo al minuto 18, con la fucilata di sinistro di Rosaia, che dal limite spara sulla traversa. Pronta reazione dei rossoblù, che un minuto dopo ci provano con De Marchi, ma il destro dell’attaccante imolese è debole e viene neutralizzato senza problemi da Sarr. Il canovaccio non cambia: Carrarese che spinge e rossoblù che si difendono con ordine, rientrando con tutti i propri effettivi nella propria metà campo. Al 33’ solita discesa sulla destra dell’imprendibile Valente, il cui cross rasoterra in mezzo non viene deviato in porta da alcun compagno. Al 37’ standing ovation del pubblico di Carrara: non per un’azione di gioco, ma perché mister Silvio Baldini manda a scaldare contemporaneamente la coppia Tavano – Maccarone. Al 41’ bella ripartenza dell’Imolese, con Bensaja che lancia Jukic, ma il tiro da fuori dell’ex centravanti della Sangiovannese termina abbondantemente a lato.

La ripresa inizio con un’Imolese subito intraprendente. Bella giocata di Belcastro, che rientra sul destro e va al tiro: la sua conclusione smorzata finisce dalle parti di De Marchi, che però non aggancia. Passano meno di sessanta secondi e ancora il numero 10 rossoblù si invola dopo la solita giocata di qualità sopraffina: il suo tiro non centra la porta. Al 5’ è ancora la squadra di mister Dionisi a rendersi pericolosa, ma De Marchi si allunga troppo il pallone e favorisce l’uscita di Sarr. Baldini ne ha abbastanza: fuori Coralli e Foresta, dentro Maccarone e Tavano. Ancora rossoblù pericolosi, però: stavolta è Bensaja ad entrare in area, ma il centrocampista ex Paganese perde l’attimo giusto e viene atterrato, senza fallo, da un avversario. Al 18’ prima occasione per «Ciccio» Tavano: l’ex attaccante di Empoli e Valencia rientra da sinistra e calcia, ma Patrignani è bravo a ribattere. Un minuto dopo è Biasci a rendersi pericoloso con un pregevole colpo di tacco su assist da destra del solito, immarcabile, Valente: la conclusione però è debole e Rossi ci arriva senza troppi problemi. Squadre stanche e partita che diventa bellissima: De Marchi sbaglia uno scarico, ma Tavano non ne approfitta. La Carrarese ci prova ancora, ma il gol lo segna l’Imolese: ripartenza firmata Belcastro, che col solito piede fatato manda in porta De Marchi. La fucilata dell’ex Carpi buca Sarr ed è 1-0. Entra Piscopo e dopo pochissimi secondi può già segnare, ma Rossi e la difesa rossoblù in qualche modo si salvano. E’ assedio Carrarese e mister Dionisi decide di inserire forze fresche: fuori l’ex di turno Belcastro, come al solito decisivo, dentro Tattini. Al minuto 84 è Rossi a salvare l’Imolese con un gran intervento su un tiro-cross proveniente dalla sinistra. Ancora l’accoppiata Valente – Piscopo a rendersi pericolosa, ma è ancora Rossi a sventare la minaccia. L’Imolese può segnare il 2-0 in contropiede, ma De Marchi perde l’attimo sull’assist di un generoso Jukic. Al ’94 viene espulso Boccardi, autore di un intervento probabilmente giudicato pericoloso dall’arbitro Curti di Milano. Ma è l’ultima emozione della partita: l’Imolese sbanca Carrara e se la vedrà contro il Benevento nel secondo turno della Coppa Italia.