Tris Grifo che vola

Grande doppio successo consecutivo della squadra di coach Palumbi
28.10.2018 10:52 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 31 volte
Fonte: Grifo Basket
Tris Grifo che vola

Non si ferma più la Grifo Rivit. Il terzo successo in campionato arriva ai danni del CVD. Per la RIVIT assenti ancora Sgorbati per la nota fascite plantare e Biandolino alle prese con una parziale lesione del menisco di cui in settimana si dovrebbe diagnosticare l’entità. Con questo doppio successo la Grifo avanza significatamente in classifica.

 

Rivit – CVD 76-73 (23-24, 42-41, 58-53)
RIVIT Grifo: Pontrelli 4, Riguzzi 7, Bartoli 18,Mondini 3, Pampani 5, Creti 2, Lanzoni 13, Orlando 12, Saibi ne, Rossi ne, Martini 12, Borgognoni. All. Palumbi
CVD: Trois, 12, Bernardi 15, Sighinolfi 18, Penna 2, Barbato, Fuzzi 5, Bianchi, Taddei 2, Pellacani, Santilli 14, Lelli 5. All. Salvarezza
Arbitri: De Palo e Caravita di Ferrara

Subito 5-0 Grifo nel primo minuto, poi 5-7, di nuovo 17-9 per la RIVIT e infine 17-18, con punti abbastanza ben distribuiti tra i protagonisti in campo. Dopo una fase in equilibrio a cavallo della prima sirena Bernardi con 7 punti filati dà il massimo vantaggio agli ospiti sul 25-33. E’ capitan Lanzoni a chiudere la rimonta RIVIT. Al rientro dagli spogliatoi Bartoli e Martini a caricarsi sulla spalle la squadra, ma è Pampani con una tripla a riportare i suoi vicini alla doppia cifra di vantaggio (57-48). Il vantaggio si mantiene sugli 8-9 punti per oltre metà del quarto periodo con la Grifo che spreca diverse occasioni per mettere la doppia cifra tra sé e gli avversari, cosa che riesce poi a Lanzoni e ad Orlando (71-59 a poco più di due minuti dalla fine).
Un sanguinoso fallo su tiro da tre punti su Sighinolfi (mortifero dall’arco per tutta la gara) permette al giocatore del CVD di segnare 4 punti che dimezzano lo svantaggio a soli 30 secondi dal termine. Da qui in poi è guerra di nervi dalla lunetta, con Bartoli a fare due volte 1/2 e la CVD replicare con i 2/2 di Sighinolfi e Trois. La chiude poi l’1/2 di Orlando.
Gara non bella ma avvincente, perché giocata da entrambe le squadre a ritmi altissimi. La Rivit però sta dimostrando un carattere di ferro e mentre la scorsa stagione si faceva abbattere dalle situazioni negative di gioco, oggi reagisce come un leone ferito. Buon profeta è stato coach Palumbi a dire che l’esperienza fatta lo scorso anno nella categoria avrebbe dato i suoi frutti quest’anno.

Ottica Amidei Castelfranco – Rivit Grifo Imola 63-64 (12-9, 31-31, 52-49)
Castelfranco: Ayiku 7, Pizzirani ne, Marzo, Cappelli 10, Zucchini 9, Torricelli R. 7, Tedeschi, Vannini 4, Del Papa 6, Paciello 6, Torricelli F. Ne, Prampolini 14. All.Landini Ass.Lenzarini
RIVIT: Pontrelli 4, Riguzzi 7, Bartoli 5, Mondini, Pampani 4, Creti 2, Lanzoni 13, Orlando 13, Saibi ne, Martini 8, Borgognoni 8 All. Palumbi
Arbitri: Scandellari di Calderara di Reno (Bo) e Baraldi di Ferrara

Nel turno precedente, altra vittoria della Grifo che espugna il campo di Castelfranco dopo una partita giocata sul filo dell’equilibro e decisa solo all’ultimo secondo. Nel primo quarto sono le difese ad avere la meglio sugli attacchi. Infatti il punteggio é molto basso e la Grifo trova il primo canestro solo dopo tre minuti di partita. La partita rimane comunque in equilibrio e il primo quarto si chiude sul 12-9 per la squadra di casa. Nel secondo quarto i ritmi si alzano un po’ e la Grifo si sblocca in attacco (22 punti nel quarto) ma i troppi rimbalzi offensivi concessi permettono a Castelfranco di rispondere colpo su colpo ai canestri imolesi. Si va all'intervallo lungo in perfetta parità. All'uscita dagli spogliatoi partono meglio i ragazzi di Coach Palumbi che si portano dopo pochi minuti sul +5, qui però alcuni possessi offensivi non sfruttati al meglio e ancora i troppi rimbalzi offensivi concessi (saranno 18 a fine partita) permettono a Castelfranco di ricucire e sul finire di quarto di tornare in vantaggio di 3 lunghezze. Nell'ultimo quarto l’equilibrio permane, con la squadra di casa che si mantiene sempre in vantaggio di uno, massimo due possessi. Si entra quindi nell'ultimo minuto e mezzo con Castelfranco sul +3, la Rivit trova il pareggio con una bomba di Lanzoni (61 pari a 1’24” dal termine). Sulla successiva azione, Cappelli trova un bel piazzato per ridare il +2 all’Ottica Amidei. (63 – 61 a 40”). Riguzzi cerca la tripla della vittoria ma va lungo, rimbalzo di Prampolini che sbaglia l'apertura e perde palla. Grifo di nuovo in possesso con poco più di 20 secondi da giocare. Ottima circolazione di palla che trova Lanzoni libero in punta per la bomba del +1 che non sbaglia e regala il vantaggio ospite con 1” da giocare. Castelfranco non riesce più a controbattere e i ragazzi di Coach Palumbi possono festeggiare una vittoria sofferta ma molto importante per il proseguo del campionato.