Un punto storico

La Clai perde, ma conquista il primo punto della propria storia in serie B1. Il video del primo punto in campionato, realizzato da Giulia Collet
21.10.2019 02:47 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Csi Clai Imola
La prima Clai in B1
La prima Clai in B1

Campionato Nazionale Serie B1
1° giornata
CSI CLAI IMOLA - TIMENET EMPOLI 2-3
(parziali: 22-25 / 25-23 / 25-21 / 24-26 / 13-15)
Imola: Vece, Devetag, S.Cavalli, Dalmonte (lib), Ferracci, Folli, Bacchilega, Melandri, Rizzo, Collet, Tesanovic, E.Cavalli (lib), Gherardi. All: Turrini
Empoli: Mancini (lib), Alderighi, Magni, Lavorenti, Buggiani, Modena (lib), M.Silva Ascensao, R.Silva Ascensao, Cammisa, Pierattini, Boninsegna, Tangini. All: Cantini
Arbitri: Lobrace e Lambertini

La Csi Clai Imola perde 2-3 contro la Timenet Empoli all’esordio in Serie B1, cedendo solo 13-15 al tiebreak.

Resta la soddisfazione per il primo punto, storico, in classifica, strappato ad una formazione già da anni in categoria. Il rimpianto è legato alla fine del 4° set, con Imola che, sul 24-24, non è riuscita a portarsi a casa il bottino pieno.

Prestazione enorme per la debuttante (in B1 e nella Clai) Benedetta Rizzo. Molto interessante la prova collettiva della squadra che impatta molto bene con la nuova categoria.

Incamerati il primo punto ed i primi caldi applausi del consueto appassionato pubblico imolese, la Csi Clai dovrà mantenere alta la tensione agonistica in vista della prima trasferta in categoria a Castel Franco di Sotto (Pi), sabato 26 ottobre alle ore 18,30.

Coach Manuel Turrini sceglie come primo quintetto della stagione Sofia Cavalli in cabina di regia, Sofia Devetag e Serena Vece alla banda, Giulia Collet opposta, Sofia Dalmonte libero e la coppia Elisa Ferracci e Benedetta Rizzo al centro. Il tecnico empolese risponde con Lavorenti, Tangini, Boninsegna, Cammisa, Buggiani, Silva Ascensao e Modena libero.

Dopo una prima fase di spaesamento, in cui scivolano sotto 4-9 (a segno solo in . due occasioni con Collet), le imolesi si riprendono e superano le toscane sul 10-9 con la doppietta di Sofia Cavalli e l’attacco di Devetag. Cantini si rifugia subito in timeout. Alla ripresa del gioco l’inerzia è in equilibrio con le ospiti che si affidano alle bordate di Boninsegna e capitan Cammisa. Empoli avanti 11-13, 13-16, quindi Devetag mette due punti d’esperienza per il pareggio 16-16. Le ospiti spingono ma Devetag e il muro di Rizzo impattano ancora sul 18-18, prima del nuovo vantaggio imolese con la fast della stessa Rizzo (19-18 prima, 20-19 poi). Il clima si surriscalda all’interno della palestra Ruscello e la Csi Clai Imola si ritrova sotto 21-22 dopo un paio di scambi sfortunati. La pipe di Devetag regala ad Empoli il +2 (21-23) e coach Turrini ferma il gioco per il primo timeout della stagione. Sul 21-24 entra in campo Gherardi in attacco e segna subito per il -2. Ma l’errore in battuta di capitan Cavalli chiude i conti del primo parziale sul 22-25. Con un pizzico di amarezza per aver sostanzialmente regalato punti agevoli alle avversarie.

Il secondo parziale continua sull’equilibrio che è spezzato dai muri di Vece e Collet e dall’ace di Cavalli che firmano il +3 (8-5). La potenza di Giulia Collet regala il 10-6, ovvero il massimo vantaggio di serata per Imola. E i bolidi a tutto braccio di Sofia Devetag e Collet respingono il recupero ospite (12-8). Ancora Collet e un errore ospite spingono avanti la Clai sul 14-9. Le difese regalano spettacolo, mentre le attaccanti non riescono a prendere continuità, ma Imola mantiene un discreto vantaggio con il muro di Cavalli (17-13). Il 19-14 ha la faccia sorridente di Sofia Dalmonte che esalta il pubblico di casa con un recupero spettacolare. Imola fatica a mantenere il margine di vantaggio sulle bordate delle ospiti e, nello specifico, sulla battuta di Lavorenti. Turrini opta per Folli al posto di Devetag e chiede il timeout sul 20-18. Nelle azioni successive Tangini prima sbaglia, quindi realizza in veloce (21-19). Errori in attacco di Rizzo e in battuta di Cammisa e Collet portano il tabellone sul 22-21 prima del secondo timeout imolese. Sul 23-21 finalizzato da Rizzo, è Empoli a fermare il gioco per un minuto. La tensione è altissima in questo frangente. Alla ripresa del gioco è un super ace di Francesca Folli a offrire il set point a Imola. Ma le ospiti reagiscono, prima di inchinarsi alla bella schiacciata di Benedetta Rizzo. E’ il primo set conquistato dalla Csi Clai Imola in serie B1. Ed è il tripudio del popolo biancoazzurro assiepato sugli spalti del PalaRuscello.

All’ennesimo cambio campo ci si arriva con le imolesi rinfrancate per il punto dell’1-1 e l’inerzia resta, seppur sempre esigua, a loro favore. Gli attacchi in successione di Vece e Rizzo (doppietta) lanciano la Clai sul 6-3, costringendo coach Cantini a rifugiarsi nel minuto di sospensione. Benedetta Rizzo in questo frangente è incontenibile e con la fast sigla il +4 (8-4). Il 10-5 è la specialità della casa: il muro di Ferracci torna a farsi applaudire dai tifosi locali. Tre errori filati delle biancoazzurre ed una buona rotazione ospite riporta sotto Empoli sull’11-10. In fast ancora Ferracci segna il 13-11 rilanciando le quotazioni imolesi. Nello scambio più spettacolare della serata, Boninsegna mette a terra la palla dopo numerosi attacchi da ambo le parti (15-13), ma Collet replica con altrettanta potenza. Il muro eretto da Cavalli-Rizzo inchioda a terra l’attacco della stessa Boninsegna per il 17-13, quindi Rizzo realizza sulla difesa errata delle ospiti per il +5. Rizzo prosegue il personale magic moment infilando un’altra doppietta. Sul 20-15 entrano Tesanovic in cabina di regia e Gherardi come opposta. Il capitano in campo Devetag allunga con la potente pipe (21-15). Dopo gli errori in battuta di Rizzo e Lavorenti, rientrano Cavalli e Collet. Il bolide in lungo linea da zona 2 di Buggiani fa accorciare le ospiti sul 22-18. Nel finale ad altissima tensione agonistica, Vece firma da opposta il 23-19, Dopo il timeout ospite, Syria Tangini inchioda una veloce perfetta nei 4 metri e va, poi, fuori quella di Ferracci. Timeout Imola sul 23-21. La Tangini spara, però, fuori la battuta al rientro in campo regalando il set point alle locali. E il muro imolese di Benedetta Rizzo entra nella storia perché è il primo punto in classifica in serie B1 della principale e più antica squadra di pallavolo imolese.

Il quarto set si infiamma sul pallonetto di Devetag (3-3) e sulla doppietta di Vece (6-5). Empoli resiste e il tabellone indica 8-8, prima della diagonale stretta da zona 2 di Vece che vale il nuovo vantaggio. Rizzo inchioda a terra sulla ribattuta infelice della retroguardia ospite e Imola torna sul +2 (11-9). Ma le ospiti reagiscono e si portano sull’11-13 con il muro di Boninsegna su Collet. Sul -3 (11-14) coach Turrini richiama in panchina le sue atlete. Devetag risolve il momento di appannamento della Clai con un millimetrico pallonetto dalla sua mattonella e Rizzo la imita due azioni dopo in fast (13-15). Buggiani e Boninsegna segnano ed Empoli si riporta avanti 13-17. Silva Ascensao segna una doppietta mentre Imola replica con Ferracci e Vece (16-19). Lo sprint finale inizia con Collet da opposta, seguita dal muro di Rizzo su Buggiani (18-20). Dopo il timeout ospite Collet-Rizzo murano per il 19-20, ma Ferracci sbaglia la battuta successiva e Rizzo si fa murare l’attacco da Tangini (19-22). Muro di Devetag e Folli in battuta al posto di Collet, con Buggiani che sfrutta il tocco del muro per conquistare il 20-23. Rizzo mantiene alta la pressione imolese in fast (21-23). Entra Gherardi per Vece. Muro della coppia Buggiani-Tangini proprio sulla neoentrata, ma Rizzo in fast è inarrestabile (22-24). Timeout di coach Cantini. Al rientro in campo Rizzo realizza un ace fondamentale e nell’azione successiva Ferracci inchioda sulla ribattuta della difesa ospite: 24-24 e il PalaRuscello è incandescente. Boninsegna a tutto braccio riporta avanti Empoli e Silva Ascensao sale in alto, in fast, per affondare a terra il punto del 24-26, ovvero del pareggio nel computo dei set: 2-2 e tutto rimandato al tiebreak.

Devetag di potenza apre le danze nel 5° set, quindi è pura bagarre, con la stanchezza che inizia ad impadronirsi delle giocate delle due squadre. Imola avanti 4-2, quindi 5-3 con l’ennesima prodezza di Rizzo, quindi 5-5. Poi Vece e Devetag firmano il vantaggio al cambio campo (8-7).

Al cambio campo la premiata ditta Collet-Ferracci inchioda il muro del +2. Che resiste poco per il muro ospite che impatta il conto sul 10-10. Time out Imola, prima della volata finale. L’attacco in parallela fuori (con relative proteste) di Buggiani riporta avanti le locali che inseriscono Folli in battuta, ma arriva l’errore. Rizzo segna ancora, vantaggio Imola 12-11. Dentro anche Gherardi. L’attacco di seconda di Cavalli se ne va fuori: pari 12-12, prima del punto dalla seconda linea di Buggiani. Empoli va al setpoint con il muro di Levoranti su Gherardi, ma Rizzo ancora in fast accorcia sul 13-14. Timeout ospite in un finale al fotofinish. La stessa Rizzo in battuta al rientro, le azioni si susseguono con Devetag che non riesce a chiudere, mentre dall’altra parte è la fast di Silva Ascensao (con tocco del muro) a chiudere definitivamente il match sul 13-15.

Empoli si impone 3-2.

1° giornata:

Csi Clai Imola-Timenet Empoli 2-3

Moncaro Moie An-Pallavolo Perugia 3-2

Megabox Pesaro-Termoforgia Castelbellino 3-2

Blu Volley Quarrata-Cà de Pazzi Roma 0-3

Nottolini-Angelini Cesena 3-0

Città di Castello-Fgl Castelfranco 3-2

Riposa: Lucky Wind Trevi Pg

Classifica:

Nottolini e Roma 3, Moncaro Moie, Timenet Empoli, Megabox Pesaro e Città di Castello 2, Csi Clai Imola, Castel Franco, Castelbellino e Perugia 1, Lucky Wind Trevi, Quarrata e Angelini Cesena 0.