Un’Imolese da favola

Vicenza battuto al Galli e 3° posto in classifica
04.11.2018 23:13 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 49 volte
Fonte: Imolese
Un’Imolese da favola

Serie C, girone B - 10ª giornata
Imolese - L. R. Vicenza 2-1
Imolese: Rossi; Garattoni, Checchi, Carini, Sciacca (dal 80’ Sereni); Hraiech (dal 57’ Valentini), Carraro, Gargiulo; Belcastro (c) (dal 80’ Mosti); Lanini (dal 67’ Giovinco), Rossetti (dal 57’ De Marchi). All. Dionisi (a disp. Zommers, Sereni, Bensaja, Tissone, Valentini, Giannini, Zucchetti, Boccardi, Fiore, Giovinco, Mosti, De Marchi).
L.R. Vicenza: Grandi; Andreoni (dal 51’ Bonetto), Mantovani, Bizzotto (c), Stevanin; Zonta (dal 55’ Laurenti), De Falco, Bianchi (dal 75’ Zarpellon); Curcio; Maistrello (dal 75’ Tronco), Giacomelli. All. Colella (a disp. Albertazzi, Laurenti, Tronco, Pasini, Zarpellon, Salvi, Rover, Bonetto, Gashi, Rossi).
Marcatori: 39’ Lanini, 89’ De Marchi 95’ Giacomelli.
Arbitro: Marco Rossetti (assistenti Marco Carrelli e Federico Votta).

Oltre mille spettatori al Romeo Galli si sono gustati una vittoria storica dell’Imolese contro Vicenza una potenza del girone B di serie C. Al 90’ arrivano altri 3 punti per i rossoblu che conquistano il 3° posto in classifica e confermano di essere la vera sorpresa di questo scorcio di campionato.

Su un campo reso pesante dalla pioggia scrosciante, l’Imolese travolge col proprio entusiasmo i biancorossi veneti. Al 7’ Vicenza pericoloso con Zonta che calcia a lato dopo una buona ripartenza. Al 16’ cross di Rossetti per Lanini che viene anticipato in spaccata da un intervento di Bizzotto. Ancora Lanini al 21’: l’ex della partita rientra dalla sinistra e spara dai 25 metri, senza però trovare lo specchio della porta. Il Vicenza cresce col passare dei minuti e al 32’ è pericoloso con Giacomelli, il cui sinistro termina alto. Passa un minuto ed è Maistrello a tentare il colpo vincente di testa: facile la presa di Rossi. Al 39’ la prodezza di Belcastro che sblocca la partita: il gioiello rossoblu addomestica la spizzata di Gargiulo, mette a sedere l’avversario diretto e serve un assist che Lanini deve solo spingere in rete. E’ 1-0 Imolese: tutto il Romeo Galli in piedi ad applaudire la giocata del capitano. Al 43’ l’Imolese ha la clamorosa occasione per il raddoppio: Sciacca recupera palla e viene steso in area, è calcio di rigore che però Lanini calcia centrale, facendosi neutralizzare da Grandi.

Ad inizio ripresa il Vicenza ha subito un’opportunità: calcio d’angolo da destra, stacco di testa di Bizzotto e miracolo di Rossi. Al 9’ ci prova Bianchi da fuori: palla alta sopra la traversa. Colella passa al 4-2-3-1 puntando su Laurenti e il neo-entrato è subito pericoloso: cross dalla sinistra di Giacomelli e gran colpo di testa del centrocampista veneto, che colpisce la traversa. L’Imolese è in difficoltà, così mister Dionisi ridisegna la sua squadra: dentro Valentini, De Marchi, Giovinco, Sereni e Mosti per Hraiech, Rossetti, Lanini, Sciacca e Belcastro. I rossoblu dimostrano di saper soffrire e al 89’ chiudono il match: Giovinco intercetta palla sull’errore di Mantovani e riparte, servendo in qualche modo un De Marchi che deve solo scavalcare Grandi. E’ il 2-0. Nel finale arriva la perla di Giacomelli su punizione, ma conta solo per il tabellino. Vince l’Imolese, che sale al terzo posto della classifica.

 

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA

Alessio Dionisi, allenatore

«Bello vincere una partita del genere contro un avversario importante. Ci avessero detto prima della partita che avremmo vinto contro il Vicenza, sbagliando anche un rigore, probabilmente non ci avremmo creduto. Questa è la dimostrazione che quello di serie C è un campionato molto equilibrato, il Vicenza è una squadra che lotterà per vincere. Sono tre punti importanti, ce li siamo meritati: come sempre voglio fare i complimenti ai ragazzi. Importantissimo chiudere la partita; sarebbe stato importante anche non prendere gol, ma Giacomelli ha calciato benissimo. Possiamo ancora migliorare tanto. Ora concentrati sulla gara col Renate, una sfida che presenta molte insidie: loro non meritano la classifica che hanno».

Gian Maria Rossi, portiere

«Sono molto contento, riuscire a raggiungere il colpo di testa di Bizzotto era molto importante per mantenere il vantaggio ad inizio ripresa. Siamo stati bravi a contenere il Vicenza, ci stava che facessero la partita sotto di un gol. Rispetto ad inizio anno siamo cresciuti: oggi siamo riusciti a soffrire senza però concedere troppo. Probabilmente è una delle partite migliori se si considerano entrambe le fasi».

Lorenzo Checchi, difensore

«Quando vinci in casa, in una campo del genere, contro un avversario forte come il Vicenza, c’è tanta soddisfazione. Il morale è alto, ma guardiamo di partita in partita, senza pensare a lungo raggio. Il nostro unico obiettivo è quello di fare i punti salvezza il prima possibile, poi magari penseremo ad altro. La trasferta di Renate è molto ostica, poi arriveranno le gare con Ternana e Monza: un calendario non facile, ma deve essere anche uno stimolo affrontare squadre che hanno come obiettivo la serie B, come capitato oggi».