Virtus gigante contro l'Arena

Senza storia gara-1 contro i reggiani. Venerdì 27 aprile gara-2 a campi invertiti.
 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 37 volte
Fonte: Virtus Imola
Virtus gigante contro l'Arena

Quarti di finale Playoff Promozione

Gara-1

Virtus Imola – Pol. Arena 95-60

(parziali: 18-8; 43-29; 71-44)

Virtus: Dalpozzo 13, Dal Fiume, Boero 13, Nucci 19, Creti, Murati, Casadei 10, Ranocchi 17, Sassi, Sangiorgi 5, Zytharyuk 18. All: Tassinari

Montecchio: Grisendi 9, Borghi, Secli 7, Ghezzi, Di Noia 8, Basso 2, Guidi 4, Corrias, Gruosso 20, Vanni 5, Negri 5, Giglioli. All: Cavalieri

Arbitri: Ferrara e Resca

 

La Virtus Imola conquista gara-1 contro Pol. Arena con un +35 che non lascia spazio a repliche. I gialloneri gestiscono un vantaggio costante ed i reggiani non hanno mai la possibilità né la velleità di passare a condurre il match. Dopo un avvio in assoluto controllo, la Virtus aumenta il margine andando all’intervallo sul 43-29 che è già una mezza sentenza. I biancoblu chiudono la gara con un 27% dal campo che vede in Gruosso l’unico a salvarsi al tiro con il 43%. In casa giallonera da sottolineare il rientro, pienamente recuperato, di Alessandro Ranocchi che realizza 17 punti in 18’. Casadei e Zytharyuk collezionano l’ennesima ottima prestazione sotto le plance. Alessandro Nucci allunga la striscia di grandi prestazioni, realizzando 5 triple e chiudendo con 19 punti in 26’. In cabina di regia, bene la coppia Dalpozzo-Dal Fiume con il primo trascinante con il massimo bottino personale in stagione. Assolutamente soddisfatto coach Davide Tassinari che ha visto i suoi giocatori interpretare al massimo tutte le direttive impartite sia in difesa (mandati in tilt i tiratori reggiani) che in attacco.

Ora servirà accantonare questa vittoria per concentrarsi al meglio in vista di gara-2 che si svolgerà venerdì 27 aprile alle ore 21,00 a Montecchio Emilia.

Inizio piuttosto stentato nelle conclusioni con entrambe le formazioni piuttosto imballate al tiro. Imola avanti 10-7 dopo 7’ di gioco. Quindi il rientrante Alessandro Ranocchi infila la tripla (13-7) alla prima conclusione effettuata. Il parziale si chiude 18-8 con la penetrazione coast to coast di capitan Dalpozzo.

Alla ripresa dei giochi, Grisendi decide di far la differenza ed infila due triple in men di un minuto per il nuovo -2 (18-16 dopo 1’30”). Ma Alessandro Nucci replica al 3’ con una tripla solitaria per il 21-16, seguito da Ranocchi che firma il 23-16. Al 4’ Negri in entrata centrale subisce fallo da Casadei che è costretto ad uscire per un taglio al volto subìto nel contrasto. Dopo un momento di blocco mentale per i gialloneri è Nucci a smuovere il tabellone per il 26-21 con un’altra tripla. A 3’ dalla fine Dalpozzo e Zytharyuk realizzano da sotto il 30-24. Numero di Luigi Boero all’8’: dopo aver recuperato la palla a metà campo parte in contropiede ma si ferma per il tiro dall’arco che realizza subendo anche fallo di Di Noia. Sul libero si registra il 36-28. A 1’ dalla sirena Secli commette fallo su Zytharyuk e per proteste subisce il fallo tecnico. Casadei nell’azione successiva infila il 40-29. Allo scadere lo stesso Casadei recupera palla a metà campo e lancia Boero che a fil di sirena getta nella retina il 43-29 con cui si corre tutti negli spogliatoi, in mezzo agli applausi scroscianti dei tifosi imolesi.

La ripresa inizia con un break 1-9 per Pol.Arena che infila 3 triple nei primi due minuti di gioco (44-38). Il 2/2 di Casadei dalla lunetta dà respiro ai gialloneri (46-38 al 3’). E la tripla di Nucci riporta Imola sul +11. La penetrazione di Ranocchi e l’ennesima tripla di Nucci costringono coach Cavalieri a chiamare il time out sul punteggio di 56-40 al 6’. Ma Nucci non è sazio ed al rientro in campo tira ancora da 3 punti realizzando il 59-40. Poi Casadei da sotto e Zytharyuk dalla lunetta allugano sul 63-40 a 3’ dall’ultimo intervallo breve. Sul 65-40 ci si arriva sui due liberi di Ranocchi (massimo vantaggio). L’ultimo canestro, ancora sul filo della sirena, è di capitan Dalpozzo, ancora coast to coast, per il 71-44.

Ranocchi inizia l’ultimo parziale con due triple per il +33 (81-48, nuovo massimo vantaggio Imola). Il lungo Negri deve uscire al 2’ per cinque falli, lasciando in difficoltà i compagni di reparto. La gara prosegue lentamente, senza grandi lampi e a 4’30” capitan Dalpozzo (gran partita la sua) si infortuna in uno scontro involontario con Borghi ed è costretto ad uscire. Ultimi scampoli di gioco per Murati e Creti, mentre Boero infila l’ennesima tripla di serata per il 90-55 a 2’ dalla sirena. E il Pistolero si ripete poco dopo per il 93-57. Poi Zytharyuk realizza il 95-57. Finisce 95-60.