Virtus in semifinale

La squadra di Davide Tassinari raggiunge le semifinali playoff con in tasca il 2-0 su Ferrara
02.05.2019 00:02 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Virtus Imola
Vyacheslav Zhytariuk
Vyacheslav Zhytariuk

Serie C Gold – Gara2 playoff
FERRARA-VIRTUS IMOLA 74-88
(parziali: 20-14 / 36-41 / 59-69)
Ferrara: Petronio 5, Davico 18, Cattani 2, Lorenzi ne, Caselli, Mandic 12, Vigna, Magni 15, Favali 3, Farioli 13, L.Ghirelli, M.Ghirelli 6. All: Furlani
Imola: Dalpozzo, Dal Fiume 2, Turrini ne, Nucci 13, Percan 18, Murati ne, Casadei 18, Magagnoli 9, Giuliani, Aglio 17, Zani ne, Zhytariuk 11. All: Tassinari
Arbitri: Frigo e Parisi

La Virtus Imola sbanca 88-74 il PalaPalestre ed ottiene il pass per la semifinale playoff 2018/2019.
Ottima prestazione per i gialloneri che suonano la carica alla fine del primo tempo per poi scappare negli ultimi 20’. Percan, Casadei e Aglio guidano l’arrembaggio al fortino biancoazzurro e per Farioli e compagni non resta che alzare bandiera bianca, uscendo di scena dai playoff promozione.
Un 2-0 che parla chiaro sulle velleità imolesi che riescono a raggiungere un posto al sole nelle prime 4 del girone.
Ora arriverà la semifinale contro Bologna Basket, mentre nell’altra parte del tabellone si ritroveranno Rimini e Fiorenzuola.

Quarti di finale Playoff Promozione
Fiorenzuola (5)-Castelnuovo (4) 86-70 (serie 2-0)
Ferrara (6)-Virtus Imola (3) 74-88 (serie 0-2)
Salus (8)-Rimini (1) 72-95 (serie 0-2)
Anzola (7)-Bologna (2) 68-86 (serie 0-2)

La cronaca.
Inizio equilibrato (6-5 e 9-8 per Imola), con Ferrara che sfrutta la prima invenzione balistica da 3 punti di Farioli (9-13) per ottenere un buon allungo che poi mantiene fino al termine del 1° quarto (20-14 per i biancoazzurri).
Nel parziale successivo, Imola sbaglia meno e con Percan e Nucci inizia a ricucire lo strappo (20-25 e 26-28) fino all’ennesima zampata della guardia croata che segna il 34-31 a 2’50” dall’intervallo. Questo è il momento decisivo del match con i gialloneri che entrano in piena fiducia. Magagnoli risponde come sempre presente e lotta a metà campo, realizzando anche tre liberi incassati per un fallo subìto durante un tiro da lontano. Aglio mette la marcia giusta e realizza i punti per il 41-36 con cui ci si ferma a metà gara.
La ripresa si apre con i 5 punti consecutivi di Casadei (tra cui una tripla) che firmano il primo vero allungo ospite: 37-48 dopo 1’. Time out immediato per i ferraresi che poi devono fare i conti con la tripla di Nucci (53-39). A questo punto la Virtus è in pieno controllo dell’inerzia del match, anche se deve fare i conti con la veemenza dei gioielli di casa Mandic, Davico e Farioli che non intendono arrendersi. Imola chiude il parziale gestendo un vantaggio stabilizzato sulle 10 lunghezze: 56-45, 63-54, 66-54 con la tripla siglata da Aglio. Anche Zhytariuk si prende il lusso di realizzare dalla distanza (69-57).
Ad inizio dell’ultimo periodo, Imola sembra poter allungare decisamente, arrivando al massimo vantaggio di +16 sul 75-59 con 4 punti filati di Percan. Il timeout di Furlani al 2’ di gioco è importante perché sblocca Ferrara che in un amen infila due triple che accorciano il gap (75-65), obbligando Tassinari a fermare subito il match. Aglio rimette a posto il frangente con un’altra tripla e negli ultimi 3’ di gioco Percan e Casadei realizzano i cesti decisivi per assopire le velleità dei locali (80-68, 83-71) fino al 88-74 con cui si chiudono le ostilità.
Virtus Imola-Ferrara 2-0.