L'eterno Pierich supera la Grifo

Gli imolesi di serie C Silver tengono testa ai castellani, subendone il nuovo acquisto, il veterano Pierich
14.10.2020 16:51 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fusco e Ricci
Fusco e Ricci

Scrimmage

Rivit Imola-Olimpia Castello 58-82
(parziali: 12-16, 36-36, 50-60)
Imola: Orlando 5, Ricci 14, Grassi 4, Fusco 20, Parenti 2; Dall’Osso 6, Riguzzi 2, Bergantini 4, Castelli, Franchini 1, Bottau, Mattei. All.: Palumbi.
Olimpia: Pieri, Ranocchi 12, Magagnoli 14, Pierich 21, Musolesi 11; Benedetti 1, Tomesani 9, Dell’Omo 11, Malverdi 4, Merendi, Biagi. All.: Serio. 

Dopo il test match di Medicina contro la Virtus, la Grifo Imola scende in campo per il secondo appuntamento amichevole contro un'avversaria di categoria superiore. Al PalaRuggi, nulla da fare contro l'Olimpia Castello di coach Giampiero Serio, ma buone indicazioni per la Grifo, che cede solo nell'ultimo quarto.
Determinante l'onda d'urto di Simone Pierich, quasi 40enne, appena giunto alla corte della società del presidente Ramini, costretto a far a meno di Spampinato e Sangiorgi. Assente, tra i gli ospiti, l’imolese Jack Sabatani, mentre per la Grifo è pesante il ko di Luca Simoni di cui ancora non si conoscono ancora i tempi di recupero dall'infortunio al ginocchio. Assente anche Thomas Bush.

Alla prima palla a due Castello scappa via, mentre la Rivit trova il canestro solo con Ricci (3-12), ma arriva la reazione degli imolesi che sorpassano (17-16 al 12'). Imola resta avanti (36-33), prima che Pierich riesca a piazzare un break di 12-0 che svolta il match a favore di Castello (36-45). Non delude Fusco che è la vera spina nel fianco degli ospiti. Imola resiste in equilibrio, ma nel 4° quarto lascia campo e spazio agli avversari che dilagano nelle ultime battute.

L'Olimpia si conferma una delle formazioni che punta forte ad uno dei 4 posti utili per i playoff promozione, mentre la Grifo conferma di essere formazione da serie C Silver, dopo le stagioni al piano di sotto.