Colpaccio sfiorato

Le ragazze di mister Siglioccolo alzano l'asticella, tentando di superare Chiaravalle in trasferta. Ora mercoledì il recupero della 12^ giornata. Domenica prossima il derby con la Virtus Romagna.
15.02.2021 08:24 di Carlo Dall'Aglio   vedi letture
Colpaccio sfiorato

Serie A2 femminile

Chiaravalle-Sassoleone 2-1 (1-0)
Chiaravalle: Cea, Ferroni, Centola, Fattori, Catena, Donati, Scialla, Bussaglia, Nicoletti Pini, Lucchesi, Magnanti, Pizi. All.: Molinelli.
Sassoleone: D’Elia, Mordenti, Magrini, Vartuli, Rocca, Bonaventura, Giovannini, Della Corte, Marchi, Spada, J. Antonecchia, Cappelli. All.: Siglioccolo
Arbitri: Carbonari e Massicci
Reti: p.t. 10’42” Lucchesi (C); s.t. 0’36” Nicoletti Pini, 10’53” J. Antonecchia (S).

Sconfitta a testa alta per il Sassoleone che sfiora il colpaccio nelle Marche. Dopo aver subito lo svantaggio nel primo tempo, le valligiane tentano più volte la via del gol, ma non riescono ad impattare. E neppure la rete a freddo ad inizio ripresa frena le gialloblu che sotto 0-2 mostrano carattere e determinazione.
E’ capitan Jennifer Antonecchia a suonare la carica con la rete a poco meno di 10’ dalla sirena finale, ma il Sassoleone non riesce a pescare la rete del pari.
Mercoledì 17 febbraio è in programma il recupero della 12^ giornata con la trasferta a San Giovanni Valdarno. Domenica 21, invece, in riva al Santerno salirà la Virtus Romagna per il derby regionale.

Cronaca.
Al Palasport di Chiaravalle il primo tempo comincia con il forcing della compagine di casa che usufruisce di due calci d’angolo i quali non sortiscono alcun effetto. Al 5’ nitida occasione per le locali con Fattori, Della Corte è brava a opporsi. Due minuti più tardi è il Sassoleone a rendersi pericoloso: Bonaventura calcia da dieci metri, un rimpallo favorisce capitan Jenni Antonecchia che spara a botta sicura, Pizi para. Minuto 8, percussione solitaria di Magrini che salta un’avversaria e calcia scheggiando il palo esterno. Al 10 clamorosa occasione delle anconetane con Magnanti, che con un colpo di testa coglie il palo con Della Corte ormai fuori causa. Passa un minuto e arriva il vantaggio delle padrone di casa con Lucchesi che calcia a botta sicura mettendo il pallone alle spalle di Della Corte (1-0). Il Chiaravalle continua nella propria impostazione e si rende nuovamente insidioso al 13’ ancora con Lucchesi, Della Corte blocca. A cinque minuti dal termine della prima frazione il Sassoleone cerca il pari sull’asse Bonaventura-Rocca, la leonessa numero 9 calcia senza tuttavia trovare lo specchio della porta. Sul finire del primo tempo Rocca recupera un prezioso pallone e serve Spada che arriva sulla conclusione, ma Pizi le nega la rete. Il secondo tempo inizia nel segno delle padroni di casa che raddoppiano con Nicoletti Pini, abile ad avventarsi sulla respinta di Della Corte battendo l’estremo difensore valligiano (0-2). Al 4’ Lucchesi ha per due volte l’occasione della rete, ma l’opposizione di Della Corte prima e l’imprecisione poi le negano la rete. Passano quattro minuti e le ospiti prendono coraggio, intensificando la propria offensiva:  Bonaventura esce abilmente dalla difesa, servendo Antonecchia, il suo destro termina a lato. Trascorrono pochi secondi e il Sassoleone ha una nuova opportunità con Spada che, a tu per tu con Pizi, calcia sull’estremo difensore di casa.  Al 9’ le ospiti si portano di nuovo dalle parti dell’area marchigiana, Marchi arriva male sul pallone e non riesce a calciare in modo efficace. Le gialloblù sono in un buon momento di forma e accorciano le distanze grazie alla realizzazione di capitan Antonecchia, abile a concretizzare un ottimo contropiede battendo Pizi con un tiro dal limite dell’area (2-1). Dopo aver subito la rete, il Chiaravalle sembra reagire, tornando sui ritmi visti nella prima frazione. Al 14’ Bonaventura perde palla nei pressi della propria porta, Fattori arriva al tiro ma colpisce il palo. Negli ultimi minuti si susseguono le opportunità da ambo le parti, con il Sassoleone che cerca convintamente il goal, senza confezionare l’occasione giusta. Al 19’ palla persa da Spada in posizione pericolosa, Nicoletti Pini approfitta della situazione ma Della Corte salva sulla linea.