Il volley si ferma

Dopo il nuovo DPCM, la federazione nazionale blocca l'avvio di tutti i campionati, a parte la serie A
06.11.2020 11:03 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Il volley si ferma

Cambia tutto nel mondo della pallavolo.
Dopo l’ultimo DPCM in vigore da oggi 6 novembre, la Federazione ha deciso di rinviare l’avvio di tutti i campionati nazionali, regionali e provinciali (giovanili comprese), al fine di contenere il contagio covid.
Unica eccezione, la Serie A che non conoscerà stop, almeno al momento.
Tutti gli altri campionati sono sospesi fino al prossimo mese di gennaio 2021.
In casa Clai Imola, dunque, dopo la sospensione dell’attività della serie D (giunta il 31 ottobre scorso), si registra pure lo stop al cammino della formazione di serie B1 di coach Manuel Turrini.
Il direttore tecnico della principale società di volley imolese comunica che: “manca l’ultima parola che spetta al CONI che deve indicare quali sono le squadre di interesse nazionale che possono continuare ad allenarsi. Si attende un’indicazione nei prossimi giorni. Ovviamente però, il rinvio di tutti i campionati, toglie a tutti la fretta di sapere quando si potrà rientrare in palestra. A questo punto mancano due mesi all’inizio delle competizioni ed abbiamo tutto il tempo per prepararci.
Noi comunque siamo pronti per le diverse possibili eventualità. Abbiamo già fatto partire le attività da remoto per le categorie Under 12 e Minivolley con le ragazze che si collegano da casa e ricevono le indicazioni sugli esercizi e le attività da svolgere”.