Andrea Costa sul 2-0

Il derby della via Emilia nei playout di serie B è nelle mani della squadra di coach Moretti
19.05.2021 09:51 di Carlo Dall'Aglio   vedi letture
Andrea Costa sul 2-0

Gara2 playout
Andrea Costa Imola–Sinermatic Ozzano 90-79
(parziali: 20-19 / 45-31 / 71-52)
Imola: Zanetti 1, Sgorbati 14, Fazzi 13, Franzoni, Banchi 11, Morara 12, Corcelli 2, Quaglia 2, Preti 17, Alberti 5, Toffali 13 – All. Moretti
Ozzano: Montanari ne, Folli 10, Bertocco 15, Galassi 13, Chiusolo 12, Mastrangelo 15, Naldi, Bedin 1, Lolli, Lovisotto 10, Okiljevic, Guastamacchia 3 – All. Grandi

Gara1 playout
Andrea Costa Imola-Sinermatic Ozzano 66-65
(parziali: 20-21 / 29-32 / 47-48)
Imola: Zanetti 1, Sgorbati 7, Fazzi 1, Franzoni ne, Banchi 16, Morara 7, Corcelli 21, Quaglia 3, Preti 6, Alberti, Toffali 2 – All. Moretti
Ozzano: Montanari ne, Folli 11, Bertocco 16, Galassi 8, Chiusolo 4, Mastrangelo 12, Naldi ne, Bedin, Lolli ne, Lovisotto 8, Okiljevic 4, Guastamacchia 2. All: Grandi

Dopo i primi due confronti al PalaRuggi, è l’Andrea Costa ad avere ben salda l’inerzia della serie contro i cugini di Ozzano. I ragazzi di coach Grandi scivolano nella doppia sfida, ma recriminano soprattutto per il primo ko, quando potevano azzardare il colpaccio. A due minuti dalla fine l’ex Nunzio Corcelli trascina l’Andrea Costa sul +1 che resterà fino alla sirena. Il 66-65 finale premia i biancorossi che trovano fiducia e motivazioni per affrontare, poi, al meglio gara2. Infatti, nel “return match” sul parquet imolese, Preti (17) e compagni volano quasi incontrastati. Ad inizio di gara2, Chiusolo e Mastrangelo sfidano Toffali nel primo quarto che si chiude 20-19 per l’Andrea Costa. La gara si scalda oltremodo, rischiando di “scappare” dal controllo arbitrale tra tecnici (Bertocco e Lovisotto), vibranti proteste e il fallo antisportivo di Morara su Bedin. All’intervallo si arriva sul +14 Imola (45-31) con le triple di Banchi, Preti e Sgorbati. Dopo la pausa Ozzano prova a rimontare con Folli, Mastrangelo e Bertocco, ma perde contatto per via delle tante palle perse. Infatti, i cesti di Morara, Sgorbati e Fazzi fanno la differenza al termine della 3^ frazione (71-52). Nel quarto periodo escono per falli Bertocco e Morara. Fazzi aiuta Imola a mantenere il vantaggio attorno alle 20 lunghezze, ma nel finale le prodezze di Lovisotto e Galassi segnano un break di 11-0 per Ozzano che torna a -8 a 2 minuti dalla sirena finale. Ma ormai è tardi e a festeggiare sono ancora i biancorossi.

Venerdì alle 20:30, ultima chiamata per i New Flying Balls nella serie contro l’Andrea Costa.