Buzzer beater d'oro

La Virtus Imola si conferma in vetta alla classifica dopo un successo delicato su Bassano 75-72, con canestro della vittoria segnato da Alessandro Ranocchi allo scadere dalla metà campo
08.06.2021 09:48 di Carlo Dall'Aglio   vedi letture
Esultanza Virtus
Esultanza Virtus
© foto di Ph Virtus Imola

Serie C Gold Girone Oro – 1^ giornata ritorno
INTECH VIRTUS IMOLA-ORANGE1 BASSANO 75-72
(parziali: 15-13 / 38-31 / 54-46)
Imola: Dalpozzo ne, Salsini 2, Savino ne, Barattini 14, Ranocchi 12,  Aglio 5, Magagnoli 6, Ramilli 3, Murati 7, Locci 6, Begic 20. All: Regazzi
Bassano: Marangoni 13, Naoni 12, Agbamu 10, Creta 2, Fiusco 18, Brescianini 1, Nnabuife 4, Bamba, Fabiani 6, Calamita, Torrigiani, Mazzotti 6. All: Gallea
Arbitri: Forni e Zambelli

Delirio al PalaRuggi, con la Virtus Imola che trionfa sui giovani dell’Orange1 Bassano, grazie al cesto infilato da Alessandro Ranocchi da oltre metà campo. La parabola della guardia bolognese infiamma il popolo giallonero che ha potuto riassaporare, anche se in numero limitato, il gusto del parquet.

Partita giocata su ritmi elevati, con qualche errore di troppo dei protagonisti in campo che siano essi in maglia giallonera, arancionera o grigionera.

E’ una vittoria che porta la firma indelebile di Marco Barattini che si prende la squadra sulle spalle nell’ultimo minuto di gioco, recuperando dal 64-69 al 72-69. A 3 secondi dalla fine, il mordanese Tommaso Marangoni suggella un’altra ottima prestazione contro la Virtus (nello specifico, 4 triple negli ultimi 9 minuti di gioco), con la tripla del 72-72, avviando il match all’overtime. Quindi il “buzzer beater” di Ranocchi che manda in visibilio tutti i presenti e tutti i tifosi collegati sui social.

Ma è la vittoria anche di Ivan Begic, la stella croata che continua a segnare 20 punti di media a partita.

Il gruppo suona compatto la terza vittoria su 4 incontri in questo girone Oro (11/14 in stagione) e si conferma in vetta alla classifica, a parimerito con Ferrara, ma con lo scontro diretto a favore.

Domenica trasferta ad Oderzo, alla caccia della matematica qualificazione alla final 4.