Clai immensa a Cesena

Super prestazione delle ragazze di coach Manuel Turrini che devastano 3-0 il forte Cesena nel derby regionale
31.01.2021 19:59 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Clai immensa a Cesena

Serie B1 – 2^ giornata
CESENA-CLAI IMOLA 0-3
(parziali: 20-25 / 15-25 / 20-25)
Cesena: Calisesi  (lib), Grassi, Altini 8, Zuffi ne, Gennari 7, Moltrasio 2, Brumat 11, Conficoni ne, Polletta 4, Maestri 3, Spadazzi 1. All: Simoncelli
Imola: Cavalli 6, Rizzo 15, Dal Monte (lib), Costantini ne, Lodi 1, Gherardi 10, Bughignoli 7, Pedrazzi ne, Carnevali, Folli 10, Melandri 8. All: Turrini

Secondo successo consecutivo in questo avvio di campionato di B1 per la Clai Imola che vola in testa alla classifica con un percorso netto, con un doppio 3-0 su Jesi e Cesena.
Al mitico Carisport di Cesena, si registra una prestazione monstre della Clai di coach Turrini che vede volare la sua creazione trainata da un sestetto (più il libero Dal Monte) in versione “premium”. Gara studiata nei particolari, gestita azione dopo azione, con solo qualche breve passaggio a vuoto che concede qualche minibreak alle locali. Ma sono le reazioni d’orgoglio delle cesenati che tentano di riaprire i vari set dopo la scarica elettrica delle imolesi.
Imola viaggia sulle idee di Cavalli (ottima anche in fase realizzativa sotto rete) e sulle schiacciate di tutto il parco offensivo a disposizione dello staff tecnico: Rizzo è straripante, Gherardi, Folli e Bughignoli si equivalgono su livelli eccellenti e la coppia Melandri-Dal Monte è la classica ciliegina sulla torta.
Ne esce un 3-0 secco, senza storia.
E il ritrovarsi a punteggio pieno dopo 2 partite di campionato è senz’altro positivo in vista di un girone tutt’altro che semplice, soprattutto nella seconda parte della stagione.

La cronaca.
Clai Imola subito avanti 4-2 con i punti di Gherardi, Melandri e Rizzo la cui fast vale il 5-3; l’ace di Cavalli vale il 7-4. Un paio di errori di Cesena e la doppietta alla banda di Folli portano le squadre al primo timeout di coach Simoncelli che ferma tutte sul +5 (11-6). Al rientro in campo Imola allunga ancora e sull’ace di Melandri (13-7) il tecnico locale è costretto a tentare ancora la carta del timeout. Che questa volta serve alle bianconere, capaci di infilare un break di 3-0 (13-10). Il +4 porta la firma di Rizzo che mette a terra un fragoroso muro (15-11), rilanciando le quotazioni imolesi. Cavalli (attacco di secondo tocco), Melandri (fast) ed un paio di errori delle locali spediscono Imola sul 19-12. Dall’altra parte Brumat alza la voce con un bel diagonale. Turrini ricorre all’ormai collaudato cambio Carnevali-Cavalli per sfruttare al meglio il servizio della prima. Il primo punto di Bughignoli è un potente rigore che sfrutta proprio una ricezione deficitaria sulla battuta di Carnevali (21-13). Cesena infila un altro minibreak di 3-0, tornando sotto sul 21-16, mettendo nelle condizioni Turrini di chiamare il timeout. Al rientro, Gherardi si fa murare dalla sua mattonella preferita alla banda, con il tecnico imolese che la sostituisce immediatamente con Lodi che entra, segna il 22-18 e chiude il cambio con Gherardi. Anche questa è la forza della Clai: se Turrini può contare su cambi di qualità e decisivi nei momenti topici dei set, significa che la squadra è pronta ad affrontare a testa alta la B1. Brumat è, invece, decisiva nel bene e nel male per Cesena in questo frangente: con un buon attacco accorcia sul 22-19, quindi l’errore al servizio chiude, in pratica i giochi nel primo set. Il colpo vincente di Gherardi da opposta e il muro secco di Rizzo al centro archiviano, infatti, il set d’apertura sul 25-20.

Al cambio campo, squadra immutata per i due coach. Melandri esordisce nel parziale con un parziale diretto su Brumat. Il 3-1 porta la firma di capitan Cavalli che indovina l’angolo più lontano in zona 1 con un palleggio imprendibile per la diretta avversaria, Moltrasio. Tre punti praticamente consecutivi di Benedetta Rizzo (due fast e un ace) e la parallela da manuale della pallavolo di Bughignoli fanno scappare Imola sull’8-3 con Cesena evidentemente in difficoltà mentale a reggere la veemenza delle ospiti. Folli convince Simoncelli a rifugiarsi in un altro timeout (11-4), con le locali che trovano di nuovo un break di 3-0 (11-7). Due colpi clamorosi di Bughignoli e Gherardi mettono ordine in campo e rispediscono al mittente il tentativo di rimonta delle locali (13-8). Folli e Gherardi (ace per lei) allungano ancora e il muro di Cavalli fissa il vantaggio sul 17-10. Ace per Folli, attacco di Melandri e la sinfonia imolese è melodia pura (20-12). Brumat e Altini tentano una reazione nel finale di set, ma i colpi tecnicamente importanti di Gherardi e Melandri (1° tempo) mettono le basi per l’agevole 2-0. Che infatti si materializza sul primo tempo di Rizzo che, come nel set precedente, mette a terra il punto numero 25. Con il 2-0 nel computo dei set la Clai Imola mette in ghiacciaia il primo punto in classifica della serata.

Altro cambio campo, solita sinfonia: Gherardi, Folli e Rizzo non mollano la presa (4-2), quindi Bughignoli con l’ausilio degli ace di Rizzo e Cavalli, firmano il 10-4. Cesena appare in ginocchio ed in una situazione difficilmente recuperabile in questa gara. Ci pensa Gherardi a far rifiatare le locali, colpendo l’antenna della rete con un attacco da zona 2: per diversi minuti il match è sospeso per la sistemazione dell’attrezzo a pochi centimetri dall’arbitro. Alla ripresa delle operazioni, però, è ancora Imola a macinare punti con le centrali Melandri (veloce) e Rizzo (pallonetto) che segnano il 14-7. In questo frangente (oltre che durante l’intero match) Rizzo è determinante sia a muro che in attacco: grazie ai suoi colpi la Clai scappa sul 17-8. Imola comincia a sentire, chiaro, il profumo di un  (clamoroso) 3-0 in casa del Cesena. Le locali non ci stanno e cercano l’ultimo colpo di reni per cercare di allungare il più possibile il match: sul 17-12 coach Turrini richiama le sue atlete in un timeout per riprendere il filo del discorso. Dopo il “rigore” di Cavalli, l’arbitro segnala due invasioni consecutive del muro imolese (19-14), quindi Brumat segna a ripetizione, prima di potenza, quindi giocando con il muro avversario. E nel giro di pochi minuti, Cesena torna in pista nel terzo set (20-16). Due “botte” proibitive di Bughignoli (il primo punto deriva da una difesa pazzesca di Dal Monte che disinnesca il braccio dell’ala cesenate) scacciano i cattivi pensieri nella propria metà campo e rilancia le aspettative vittoriose della Clai sul 22-17. Il viale dell’impresa è spalancato dal pallonetto millimetrico di Gherardi, seguito dal colpo piazzato di Folli alla banda e concluso dalla stessa Gherardi che infila a terra il match point. Punto, set, partita. La Clai Imola affonda 3-0 il Volley Cesena nell’andata dell’unico derby regionale della stagione 2020/2021.
Ed è festa grande per Cavalli e compagne.

2^ giornata serie B1
Cesena-Clai Imola 0-3
Jesi-Perugia 3-2
Filottrano-Castelbellino 1-3

Classifica: Clai Imola e Castelbellino 6, Perugia 4, Jesi 2, Filottrano e Cesena 0.

Prossimo turno
Clai Imola-Castelbellino  (07/02/21 ore 17,30
Perugia-Cesena (07/02/21)
Filottrano-Jesi (07/02/21)