Due pali fermano Polidori

Nelle due migliori azioni della trasferta a Mantova, l'Imolese non riesce a centrare l'obiettivo grosso e si deve accontentare di uno scialbo 0-0 in Lombardia.
02.11.2020 17:45 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Tonetto
© foto di Corriere di Romagna web
Tonetto

Serie C 8° turno
Mantova-Imolese 0-0 (pt 0-0)
Mantova: Tozzo; Esposito, Checchi, Milillo, Zanandrea (89′ Panizzi); Militari (73′ Saveljevs), Zibert, Gerbaudo; Cheddira (82′ Ganz), Vano (73′ Zappa), Rosso (73′ Cortesi). A disp.: R. Tosi, Silvestro, Palmiero, F. Tosi, Moreo, Fontana. All.: Troise.
Imolese: Siano; Pilati, Rinaldi, Carini; Rondanini (75′ Boccardi), Torrasi (75′ D’Alena), Provenzano, Lombardi (64′ Morachioli), Tonetto; Stanco (88′ Sall), Polidori. A disp.: Nannetti, Ingrosso, Angeli, Ventola, Mele, Masala, Cerretti, Alboni. All.: Cevoli.
Arbitro: Andreano di Prato

Gara sostanzialmente priva di emozioni e di occasioni da rete tra Mantova ed Imolese che si accontentano di un pareggio a reti inviolate, al termine di 90’ certamente non indimenticabili. I rossoblu non riescono a superare in classifica i lombardi e restano a quota 12 punti al 9° posto in coabitazione con la Sambenedettese. Prossimo turno in casa contro Modena, domenica 8 novembre alle ore 17,30.

La cronaca.
Si comincia con un fuorigioco millimetrico di Polidori che sciupa un’ottima e potenziale azione offensiva. Su punizione il Mantova sfiora il vantaggio all’8’ con il tiro di Zibert. Al quarto d’ora il rossoblu Provenzano spedisce fuori di testa, mentre al 22’ Cheddira spara fuori dal limite dell’area. Ancora i locali tentano la rete con un tiro dalla distanza, di Rosso, ma la palla esce a lato. Al 38’ la grande occasione per l’Imolese con Polidori che inzucca un invitante cross, ma colpisce il palo a portiere battuto. Un vero peccato per uno dei più attivi tra gli ospiti. Si arriva all’intervallo senza aver preso nota di troppe occasioni: a parte il palo di Polidori, infatti, non si ricordano emozioni particolari.
Ancora Zibert, ad inizio ripresa, cerca il gol su punizione, ma non centra la porta. Al 3’ Gerbaudo tenta la conclusione personale, ma sulla linea di porta è Rinaldi ad evitare lo svantaggio. Lo stesso Gerbaudo si fa notare per l’azione probabilmente più tecnicamente interessante di tutto il match, scappando in un perfetto contropiede, ma il suo passaggio filtrante per il compagno Cheddira viene respinto in angolo dalla difesa rossoblu. Zibert a 10’ dalla fine, tenta per la terza volta in partita di superare il portiere rossoblu Siano su calcio di punizione, ma la mira è ancora imperfetta. Poco dopo Polidori trova il secondo palo di giornata dopo una splendida girata al volo. Il risultato non si sblocca e non si sblocca nemmeno negli ultimi minuti concessi dal direttore di gara. Finisce 0-0.