Febbre a 40

Il Romagna domina il Prato in trasferta con un clamoroso 40-14. Esordio spettacolare degli arancioblu in serie A2.
13.09.2021 18:21 di Carlo Dall'Aglio   vedi letture
Febbre a 40

Serie A2 girone B - 1^ giornata
Pallamano Prato-Pallamano Romagna 14-40 (p.t. 6-18)
Prato: Becherucci, Lenzi, Balò, Chirivì, Colò, Cerali 2, Halim 3, Modolò 2, Nicotra, Nieri, Pukai 1, Serivo 3, Simon 2, Smeraldi 1. All: Moro
Romagna: Redaelli, Mandelli, Albertini 3, Amaroli 2, Bandini 5, Bianconi 3, Boukhris 3, Chiarini 3, Dall’Aglio 3, Di Domenico 7, Gollini 1, Mazzanti 3, Nori, Ramondini 3, Rotaru 1, F.Tassinari 3. All: D.Tassinari
Arbitri: Dana e Coppi

E' strabordante la Pallamano Romagna nella prima gara di campionato 2021/2022.
Fabrizio Tassinari trascina i suoi in una cavalcata vincente che non trova sufficente opposizione da parte dei giovani neopromossi del Prato. In Toscana gli arancioblu non rallentano mai e coach Domenico Tassinari si può anche permettere di far ruotare tutti gli effettivi a disposizione. Ben 8 gli atleti a quota 3 reti.
L'esordio col botto lancia in alto il Romagna che ora attende gli abruzzesi del Teramo, sabato 18 settembre alle ore 18,30 al PalaCattani di Faenza.

La cronaca.
Dopo l’immediato 0-1 dei lanieri dopo pochi secondi di gara, il Romagna prende in mano le redini del match, con Martin Di Domenico in stato di grazia: imbeccato alla perfezione da Tassinari, l’ala ha il merito di non sbagliare mai dal suo angolo, producendo il primo break ospite sul 7-2. Nel frangente, anche la prima rete (in contropiede) di Dall’Aglio e tre interventi prodigiosi di Mandelli tra i pali. Verso metà frazione coach Moro tenta la carta del cambio la difesa, ma in un minuto Amaroli segna prima in contropiede, quindi da metà campo, sfruttando una grossolana disattenzione dei portieri durante un cambio volante. Dall’Aglio si invola in velocità e al 18’ il divario è già importante (11-4), con i padroni di casa che si perdono in tanti errori al tiro ed in transizione. Anche Rotaru bagna il suo rientro ufficiale in maglia Romagna, quindi Di Domenico si conferma assolutamente immarcabile dalla difesa toscana. Per di più, anche Redaelli entra in partita al 22’, parando subito un rigore ed intercettando la successiva ribattuta: con entrambi i portieri totalmente in partita, il Romagna corre a vele spiegate. Dall’Aglio e Albertini segnano in tuffo ed arriva il vantaggio in doppia cifra (16-5) a 7’ dall’intervallo, a cui si arriva sul 18-6.
Al cambio campo, non solo non cambia l’inerzia, ma, addirittura, gli ospiti aumentano la spinta, mantenendo alta la concentrazione in difesa e Prato non ha più speranze di rimonta. Redaelli, infatti, para tutto nei primi minuti della ripresa e tra gli avversari si nota un, ovvio, scoramento, visto il punteggio. Gollini, Boukhris (in contropiede) e la doppietta di Bandini firmano il break di 4-0 che vale il 22-6 dopo 6’ di gioco. Gli ultimi 20 minuti della partita non hanno molto da raccontare, se non che il Romagna li gestisce come se il punteggio fosse sempre in equilibrio: dal 25-10, infatti, gli arancioblu chiudono con un break di 15-10. Nel frattempo, le reti di Ramondini, Bianconi, Mazzanti e Di Domenico che firma la 40esima rete arancioblu, con Redaelli che prosegue con lo show personale. Finisce tra gli applausi per il Romagna che raccoglie un pesante +26 alla palestra Keynes Gramsci di Prato.

Risultati 1^ giornata:

Prato-Pallamano Romagna              14-40

Casalgrande-Verdeazzurro               32-36

Campus Italia-Bologna United          26-22

Lions Teramo-Cingoli                       25-27

Tecnocem 85 S.Lazzaro-Ambra        29-30

Follonica-Pescara                              33-35

Camerano-Chiaravalle                      18-16

Classifica:
Pallamano Romagna, Verdeazzurro, Camerano, Pescara, Cingoli, Ambra e Campus Italia 2, Chiaravalle, Follonica, Tecnocem 85 S.Lazzaro, Lions Teramo, Bologna United, Casalgrande e Prato 0.