Il faro fa saltare tutto

La gara di campionato Imolese-Sudtirol che segnava il ritorno dei rossoblu al "Romeo Galli" non si disputa per decisione l’arbitro Catanoso a causa del mancato funzionamento di un faro dell’illuminazione
15.11.2020 18:36 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Faro spento
Faro spento

Imolese-Sudtirol (non disputata)

IMOLESE (3-5-2): Siano; Pilati, Rinaldi, Carini; Rondanini, Lombardi, Torrasi, Provenzano, Tonetto; Stanco, Polidori. A disp.: 29 Nannetti, 6 Angeli, 19 Boccardi, 3 Ingrosso, 27 Alboni, 14 Mele, 23 Cerretti, 4 D’Alena, 13 Masala, 7 Sall, 10 Ventola, 17 Morachioli. Allenatore: Roberto Cevoli.

SUDTIROL (4-3-1-2): Poluzzi; El Kouakibi, Curto, Malomo, Davi; Karic, Greco, Gatto; Casiraghi; Turchetta, Magnaghi A disp.: 12 Pircher, 22 Meneghetti, 3 Fabbri, 6 Gigli, 10 Fink, 16 Calabrese, 18 Rover, 24 Bertuolo, 27 Semprini, 30 Beccaro. Allenatore: Stefano Vecchi

ARBITRO: Catanoso di Reggio Calabria.

NOTE: Partita a porte chiuse

Dopo un'ora di attesa, è l’arbitro Catanoso di Reggio Calabria a prendere la decisione finale: Imolese-Sudtirol non si disputa per via del malfunzionamento di una torre faro che non garantisce l'adeguata illuminazione.
Una vera disdetta per i rossoblu al debutto stagionale sul campo di casa al "Romeo Galli", dopo il periodo in trasferta "casalinga" a Verona.
Grande concitazione nei pressi degli spogliatoi del "Galli" con vari sopralluoghi della terna arbitrale (che non ha effettuato nemmeno il riscaldamento) e i capitani delle due squadre.
Alle 18 circa, le due formazioni sono scese in campo per il riscaldamento prepartita, ma non si sono presentate le condizioni, secondo l'arbitro, per poter disputare il match.

Ora si attendono le decisioni degli organi competenti