L'Imolese torna a sorridere

Nel campo di Verona, i rossoblu superano 2-1 Carpi, salendo in classifica
12.10.2020 01:11 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
L'Imolese torna a sorridere

Serie C

IMOLESE-CARPI 2-1 (pt 1-0)
Imolese: Siano; Pilati, Rinaldi, Carini; Rondanini (34′ st Boccardi), Lombardi (10′ st Masala), Torrasi, Provenzano, Ingrosso; Stanco (25′ st Ventola), Polidori (34′ st D’Alena). A disp.: 22 Rossi, 6 Angeli, 7 Sall, 14 Mele, 21 Tonetto, 23 Cerretti, 27 Alboni, 28, Della Giovanna. All.: Roberto Cevoli
Carpi: Rossini; Sabotic, Venturi, Varoli; Bayeye (32′ st Marcellusi), Fofana, Ghion, Martorelli (7′ st Giovannini); Maurizi; Carletti (24′ st Bellini), Biasci. A disp.: 1 Pozzi, 25 Gozzi, 5 Varga, 2 Danovaro, 20 Offidani, 14 Sassi, 7 Ferri, 4 Ferrieri, 27 Ridzal. All.: Sandro Pochesci
Arbitro: Panettella
Marcatori: 17′ pt Rondanini, 15′ st Giovannini, 26′ st Pilati.

L’Imolese torna al successo, dopo il ko infrasettimanale contro Feralpisalò. Nel campo “casalingo” di Verona, sotto la pioggia, i rossoblu superano 2-1 il Carpi, raggiungendolo in classifica a quota 7 punti.
Appena superato il quarto d’ora di gioco, l’Imolese si porta in vantaggio con il tiro da lontano di Rondanini che spiazza il portiere ospite, grazie alla deviazione di Martorelli. Al 25’ Lombardi colpisce il palo, sfiorando il 2-0. Poche emozioni in un primo tempo in cui la forte pioggia neutralizza i valori in campo.
Al cambio campo, dopo 15’ i carpigiani impattano sull’1-1, grazie al numero tecnico in area di Giovannini. Dopo 8’ Torrasi colpisce la traversa e sulla ribattuta arriva la rete del vantaggio di Polidori, ma il guardalinee segnala il fuorigioco al momento della conclusione. Mentre il campo si mostra al limite della praticabilità, l’Imolese estrae il gioiello con la stupenda rete di Pilati che infila il portiere ospite da oltre 20 metri (2-1). Alla mezzora Ventola sfiora il 3-1, ma tira fuori. Ultimo sussurro dei modenesi al minuto 49’ sugli sviluppi di una punizione provocata dal fallo di D’Alena su Sabotic. Il tiro piazzato non sortisce gli effetti sperati dagli uomini di mister Pochesci.