Romagna travolgente

Grande vittoria casalinga di Tassinari e compagni che respingono l'assalto del Mezzocorona.
04.10.2020 12:45 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Romagna travolgente

Serie A2 - 3^ giornata andata
PALLAMANO ROMAGNA-MEZZOCORONA 29-23 (p.t. 13-8)
Romagna: Redaelli, G.Sami, Hajfrej, F.Tassinari 2, Albertini 1, Amaroli 4, Babini 1, Bianconi 1, Drago 1, Boukhris 1, Gollini 4, Chiarini 5, Mazzanti 5, Montanari 3, Di Domenico 1, Bartoli. All: D.Tassinari
Mezzocorona: Martinati, Agiurgiuculese, Andreis, Boev 9, Edotti 1, Franceschini 7, Martinelli 1, Stocchetti 1, Sartori, L.Rossi, F.Rossi 4, Moser, Comparin. All: Agostini
Arbitri: Ciotola e Romana

E' importante la vittoria del Romagna in casa contro un Mezzocorona che si aggrappa per 60' alla forza del 45enne Boev (9 reti). Al termine del match, gli arancioblu raggiungono quota 6 in classifica, dove primeggiano insieme a Malo, Cologne e Vigasio.

Sono ben 12 gli atleti in arancioblu che vantano la realizzazione di almeno una rete: con queste frecce nell’arco, capitan Tassinari può gestire al meglio il fronte d’attacco, inceppato solo in alcuni frangenti. Buona come d’abitudine la prova personale di Redaelli tr0a i pali. Spiccano le reti di Chiarini e Mazzanti, senza dimenticare i gol sigilli di Gollini ed Amaroli, fondamentali, perchè giunti nei momenti chiave della sfida. Prima rete in serie A per i giovani talenti Nicolò Bianconi ed Alex Drago.

La cronaca.

Gara fin da subito dura, per via di due difese arcigne che nei primi minuti concedono solo una rete agli attaccanti avversari. Al 5’ il primo intervento importante di Redaelli su Boev, che subito dopo si vendica per il 2-2. Poca lucidità in attacco per entrambe le squadre che nei primi 10’ segnano solo 3 reti a testa. Come era nelle previsioni, la partita è equilibrata e basata essenzialmente sulla potenza delle difese. Oltre a Redaelli, anche Martinati tra i pali contiene la verve di Di Domenico a cui neutralizza tre conclusioni consecutive. Il Romagna si propone con buone trame offensive, sbagliando, però, troppi tiri, anche semplici. Dall’altra parte Boev segna la seconda rete personale che vale anche il primo vantaggio ospite (3-4). Chiarini impatta e per qualche minuto non si registrano reti, finchè Amaroli non segna il nuovo vantaggio arancioblu (5-4). Nell’azione successiva Gregorio Mazzanti si eleva dal centro per il +2 a 10’ dall’intervallo. Capitan Tassinari realizza dai 7 metri il 7-4, grazie al fallo di Edotti (escluso 2’) su Amaroli lanciato in contropiede. Sul break di 4-0 per il Romagna, coach Agostini interrompe il gioco per un minuto di sospensione. Alla ripresa del gioco, Mezzocorona sbaglia in transizione ed Amaroli si ritrova in contropiede solitario che finalizza per l’8-4, subito rimboccato dalla rete di Montanari che sigla il parziale di 6-0 in circa 10’. I trentini segnano due reti consecutive durante la superiorità numerica (Gollini escluso 2’), accorciando sul 9-6 per i locali. La rete di Chiarini (10-6) al limite del “passivo” è illuminante per il Romagna: nell’attacco successivo di Rossi, Redaelli compie una prodezza sul capitano ospite e rilancia il contropiede di Mazzanti che non perdona (11-6). Nell’ultimo minuto di gioco del primo tempo, Marcello Montanari è infallibile, infilando una doppietta che vale il 13-8.

Al cambio campo, Boev riapre subito le marcature, mostrandosi vero totem per i propri compagni, con una doppietta, mentre dall’altra parte è Fabrizio Tassinari a farsi notare in difesa con due interventi fantastici, nello specifico, una murata sul tiro dalla distanza e un anticipo nella traiettoria di un contropiede ospite. Sul 14-10 il Romagna ha il controllo dell’inerzia del match, ma i trentini non mollano. La piroetta dal limite di Gollini su assist di Mazzanti vale il +5 poco dopo il 5’. Alla rete di Edotti, replica Chiarini. Al 9’ Mezzocorona accorcia sul 16-13. Il 17-14 resta sul tabellone per circa 5’, per via di diversi errori da ambo i lati del campo. Il Romagna subisce oltremisura la marcatura a uomo su Tassinari. Il 18-15 è siglato da Nicolò Bianconi che firma la sua prima rete in carriera in serie A. La rete del nuovo entrato Babini a metà frazione vale il 19-16 che offre respiro ai locali. Il pivot Franceschini accorcia sul 19-17 al 17’, con il Romagna in apparente difficoltà. Il timeout degli ospiti interrompe il gioco che, alla ripresa, vede la rete in pallonetto dall’ala destra di Cristian Amaroli. Nell’attacco di Mazzanti, il fallo di Franceschini viene punito con l’esclusione di 2’. I locali non sfruttano la superiorità numerica, a parte la giocata di classe di Amaroli che dall’ala sguscia alla difesa avversaria con un bel gesto che vale il 21-17 a 10’ dalla fine. Dai 7 metri Boev realizza l’ottava rete personale sulle 18 complessive del Mezzocorona. Mazzanti e Gollini giostrano al limite dell’area, segnando la doppietta per il 23-18 al 23’. A 5’50” dalla sirena Boev commette fallo provocando il rigore che Tassinari realizza per il +5 (24-19). Dario Chiarini e Amir Boukhris segnano il 26-20 a poco più di 3’ dalla fine. E la rete di Filippo Gollini chiude il match sul 27-21 a 2’30” dalla sirena. Dopo il timeout di Domenico Tassinari, il Mezzocorona tenta il tutto per tutto con la difesa a uomo su ogni atleta locale, ma Fabrizio Tassinari inventa un assist per Alex Drago che pesca la prima rete in campionato e la prima rete in carriera in serie A. Di Domenico si riscatta con una rete spettacolare allo scadere, con il coach romagnolo che ha mandato in campo tutti gli effettivi con meno minutaggio, compreso Giacomo Sami che si distingue subito con una bella parata. Si chiude con il Romagna che dilaga sul 29-23, massimo vantaggio, tra l’altro, di serata. Applausi del pubblico, finalmente, sugli spalti.

3^ Giornata Andata 03/10/20
Pallamano Romagna-Mezzocorona 29-23

Cologne- Ferrara 36-28
Leno-Oderzo 35-31
Cassano Magnago-Crenna (04.10)
Arcom- Vigasio 20-22
Torri-San Vito Marano 25-22
Malo-Tirol 24-21

Classifica:
Pallamano Romagna, Malo, Cologne e Vigasio 6; Tirol e Torri 4; Cassano Magnago, Leno, San Vito Marano, e Ferrara 2, Crenna, Arcom, Oderzo e Mezzocorona 0.