Tondini: "Spero nei playoff"

E' fiducioso il direttore tecnico della Pallavolo Mordano in vista della decisione della Fipav sulla chiusura della stagione 2019/2020.
08.04.2020 13:46 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Tondini: "Spero nei playoff"

La Fipav territoriale di Bologna non ha ancora espresso decisioni ufficiali in merito alla chiusura della stagione 2019/2020. 
La Pallavolo Mordano, dunque, è in attesa di conoscere se e come potrà portare a termine i propri campionati. Il direttore tecnico Lorenzo Tondini concede un'intervista nella quale valuta la stagione fin qui disputata dalle squadre da lui gestite.

Lorenzo Tondini, in attesa di un responso “dall’alto”, si può, comunque, definire splendida la stagione 2019/2020 della prima squadra della Pallavolo Mordano che stava lottando al vertice per la promozione in 1^ divisione:
“A tutt’oggi, non ci è ancora pervenuta una comunicazione sull’interruzione definitiva del campionato di 2° Divisione che stavamo disputando. La speranza di poter disputare dei playoff a maggio io ce l’ho ancora, ma vedremo nei prossimi giorni come si evolverà la situazione.
Comunque vada, ritengo sia stata un’ottima stagione con molte più luci che ombre per una squadra nata l’estate scorsa sulla base della rosa dell’anno precedente ma con alcuni importanti innesti, grazie alla collaborazione con il Gito Castel Guelfo. Abbiamo chiuso il girone di andata col botto e anche nel girone di ritorno, a parte la sconfitta contro la Uisp Imola, abbiamo ottenuto solo vittorie, anche contro due squadre che ci avevano sconfitto all’andata”.

Nei meandri dei risultati del campionato della tua squadra, Mordano Gito ha registrato alcune perle, come la vittoria schiacciante 3-0 in trasferta a Decima e, in casa, contro Casalecchio:
“Sì, quelle due vittorie nel girone di ritorno sono state davvero importanti per rimanere nelle posizioni di vertice. Considerando che contro Casalecchio e Decima all’andata avevamo perso, vincere per 3-0 contro entrambe al ritorno è stata una grande soddisfazione. Per la vittoria contro il Decima devo ringraziare, oltre ovviamente all’impegno delle ragazze, anche Annalisa Martelli che è andata in trasferta (il suo debutto ufficiale in panchina) al mio posto, perché ero ammalato.
Se devo indicare, però, le mie due partite preferite, sono la partita d’andata contro Calderara vinta 3-0 in casa e, soprattutto, quella successiva ad Argelato contro la capolista Fiorini, sconfitta 3-1 a domicilio. Quelle due vittorie ci hanno rilanciato al vertice e, da allora, siamo sempre stati ad un soffio dal 1° posto”.

La Pallavolo Mordano Gito è una squadra che si basa su un blocco storico che continua a crescere unito e compatto:
“Blocco storico è davvero la definizione giusta, perché nella squadra di 2ª Divisione ci sono la metà delle ragazze che alleno da quando giocavano nel Minivolley: si può dire che siamo “cresciuti insieme”, pallavolisticamente parlando. L’80% della squadra gioca insieme da anni e da questa stagione, come dicevo prima, abbiamo inserito qualche ragazza di Castel Guelfo che si è ambientata subito molto bene”.

A livello di staff, per la 2ª Divisione hai potuto contare sull’aiuto di Simona Feoli ed Annalisa Martelli:
“Sì esatto, come dicevo prima, Annalisa è stata fondamentale non solo quando mi ha sostituito in trasferta, ma anche perchè mi ha supportato nella preparazione di inizio stagione e, più saltuariamente, durante tutto l’anno, in quanto il suo primo impegno era con i gruppi giovanili di Castel Guelfo.
Simona invece è “sotto contratto” solo con la Pallavolo Mordano ed è intervenuta in palestra tutte le settimane con la 2ª Divisione”.

Ma le soddisfazioni della Pallavolo Mordano non si fermano ai risultati della prima squadra: il settore giovanile mordanese sta vivendo una continua crescita, anche grazie allo staff tecnico a tua disposizione:
“Abbiamo un nutrito settore giovanile, a partire dal Minivolley che ha superato i 20 partecipanti e impegna sempre 2 o 3 allenatori. Il capo allenatore del Minivolley è Giuseppe Cassarino, professore di educazione motoria e da molti anni alla Pallavolo Mordano. Cerco di dare una mano anch’io con questo gruppo ma senza l’aiuto di Chiara, Asia e, da febbraio, anche di Alexandra, non avremmo potuto seguire il gruppo nel migliore dei modi.
Salendo di età, anche il gruppo Under 13 / Under 12 sfiora le 20 atlete e in questo caso è Micaela Bassi la prima allenatrice. Una buona prima parte di stagione ci ha permesso di arrivare nella seconda fascia del campionato U13 CSI e in questa seconda fase del campionato avremmo potuto giocarci un posto di rilievo. Il torneo Under 12 previsto in primavera temo purtroppo che ormai non si farà più, ma la speranza è l’ultima a morire.
L’Under 16 guidata da Cassarino si è rivelata una formazione di vertice per il campionato CSI 2019/2020. Ha chiuso il girone della prima fase ad un solo punto dalla vetta e in questa seconda parte guidava la classifica, al momento della sospensione: sono sicuro che avremmo potuto giocarci un posto sul podio alla fine del campionato.
Le ragazze più grandi della squadra Under 18 targata Gito Mordano grazie alla collaborazione con Castel Guelfo e allenate da Chiara Massioni, stavano disputando un campionato CSI a girone unico ed erano al primo posto a fine febbraio quando si è deciso di sospendere il campionato. Stavano facendo un campionato davvero straordinario ed è un peccato se non riusciremo a vederne la fine, anche sotto forma di playoff.
Sono un po’ meno giovani, ma anche la nostra squadra femminile, allenata da Giuseppe D’Alù, che disputa il campionato Eccellenza CSI, ha portato in alto i nostri colori in questa stagione: al momento è terza e chissà quali altre soddisfazioni ci avrebbe regalato nei mesi di marzo e aprile
Senza contare l’impegno della squadra mista “Vintage” che si allenava con entusiasmo una volta alla settimana: non più giovani anagraficamente ma sicuramente giovani nello spirito, come me del resto!”

Programmi futuri della Pallavolo Mordano?
“E’ presto per fare grossi programmi, sicuramente continuerà la collaborazione con Gito Castel Guelfo e poi vedremo, per quanto riguarda la prima squadra, cosa deciderà la federazione su eventuali promozioni. Appena le condizioni ce lo permetteranno, faremo sicuramente un incontro con tutti gli allenatori ed i dirigenti per programmare il futuro”.